La Lega di Matteo Salvini si è data appuntamento per oggi, sabato 18 maggio, in Piazza Duomo a Milano per una manifestazione che, nelle intenzioni del ‘capitano’ e degli organizzatori, dovrebbe rappresentare una prova di forza in vista delle elezioni Europee in programma domenica 26. Gli inviti alla partecipazione lanciati dal Vicepremier, soprattutto sugli amati social network, si sono susseguiti quasi senza soluzione di continuità.

Anche in questa occasione, così come era accaduto in precedenti tornate elettorali, la ‘Bestia’ social guidata da Luca Morisi ha deciso di puntare tutto su uno slogan già rivelatosi molto fortunato: ‘Lui non ci sarà’. In pratica, i leghisti hanno pubblicato le fotografie di tutti i loro principali avversari politici, i più odiati dalla base, con sovrapposta, appunto, la dicitura ‘Lui/Lei non ci sarà’. La lista dei ‘nemici’ di Salvini è lunga e parte da Roberto Saviano per arrivare al presidente francese Emmanuel Macron.

Gli appelli di Matteo Salvini per il comizio della Lega

In una Milano blindata per timore di contestazioni violente ai danni di Matteo Salvini, si tiene il comizio della Lega in piazza Duomo. Gli anti salviniani (soprattutto movimenti antifascisti e femministi) hanno organizzato un contro-corteo, oltre a quelle che sono già state ribattezzate le ‘Balconiadi’, ovvero gli striscioni contro Salvini appesi ai balconi.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Matteo Salvini Lega Nord

Ma l’obiettivo del Carroccio resta comunque quello di portare in piazza almeno 100mila persone, come del resto era già accaduto alla vigilia delle elezioni politiche del 4 marzo 2018. A questo proposito, il leader leghista si è profuso in una serie di appelli social alla partecipazione. “Oggi dalle 15 riempiamo piazza Duomo, tutti a Milano, e ci riabbracciamo!”, ha postato il Vicepremier su Facebook. Oppure: “Vi aspetto tutti qui oggi alle 15: arriviamo! Un saluto alle migliaia di persone in viaggio!”.

Tutti i nomi dei protagonisti della campagna pubblicitaria leghista: da Macron alla Bonino

Oltre ai classici appelli alla partecipazione, però, il leader della Lega e i suoi collaboratori hanno pensato bene di riproporre uno slogan, una ‘campagna acquisti’ di simpatizzanti, già rivelatosi di sicuro successo in un recente passato. Si tratta della frase ‘Lui non ci sarà’, appiccicata sopra alle fotografie dei personaggi politici e intellettuali più odiati dalla base padana.

Il primo della lista non poteva che essere, ca va sans dire, Roberto Saviano.

Lo scrittore napoletano, però, non soffrirà certo di solitudine, visto che sui cartelloni leghisti si trova in buona compagnia di personaggi come Gad Lerner, del disegnatore Vauro Senesi, dell’ex premier Mario Monti, del presidente francese Emmanuel Macron, di un altro ex Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni del Pd, oltre alle immancabili ‘tre grazie’ Emma Bonino, Laura Boldrini ed Elsa Fornero.

Presenti nella campagna pubblicitaria leghista anche i volti del fotografo Oliviero Toscani, del Presidente della Commissione europea Jean Claude Juncker e degli attuali e passati vertici del Pd rappresentati dal segretario Nicola Zingaretti, da Carlo Calenda, da Matteo Renzi e da Maria Elena Boschi.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto