Vittorio Feltri quando ha una cosa da dire, non si preoccupa degli effetti che potrebbe scatenare. Quando ha un dissenso da rendere pubblico, lo fa senza peli sulla lingua. Questo, per forza di cose, rischia di scatenare un effetto domino che fa divampare le polemiche e attacchi personali nei suoi confronti. Il perbenismo, però, non sta di casa nelle sue opinioni, anche se c'è da mettere in rilievo tutta la propria discordanza nei confronti di chi non la pensa come lui.

Anche se, come nel caso in questione, il bersaglio delle sue critiche è un'adolescente che risponde al nome di Greta Thunberg. La sua figura, nelle ultime settimane, ha raggiunto la massima visibilità, diventando un'autentica icona delle correnti ambientaliste del pensiero mondiale.

Greta Thunberg paladina dell'ambiente

Greta Thunberg è una ragazzina nata nel 2003 e che, a partire dalla Svezia, è diventata il simbolo di un'umanità che dovrebbe iniziare a preoccuparsi delle condizioni del pianeta Terra.

Il riferimento va, in particolare, ad un riscaldamento del clima che rischia di alterare in maniera forse decisiva gli equilibri del mondo. La preoccupazione, tuttavia, non sembra accomunare la piccola ed il direttore di Libero che, in questi giorni, ha riservato diverse aperture del giornale ad articoli che si approcciano agli argomenti perorati da Greta con un certo scetticismo. Ha fatto particolare rumore, però, l'opinione espressa proprio da Vittorio Feltri nell'edizione di Libero datata 6 maggio 2019.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
M5S Lega Nord

In particolare si è posto l'accento sul fatto che sia quasi grottesco preoccuparsi del riscaldamento del pianeta in un periodo dell'anno, in cui nonostante si sia in maggio inoltrato, si faccia i conti, un po' in tutta Italia, con temperature al di sotto della media. Il riscaldamento del clima viene quasi declassato a bufala e l'attendibilità di Greta messa in discussione da un attacco molto duro.

Termini duri di Feltri nei confronti di Greta

Greta Thunberg non ha certo avuto un trattamento di favore nei commenti che Libero gli ha riservato. Nei giorni scorsi, ad esempio, non sono mancati termini come "gretina" e "rompiballe" affiancati alla sua figura. Feltri non sembra avere dubbi sulla scarsa attendibilità della sua figura, almeno a giudicare da una frase che l'attacca senza giri di parole.

“Di sicuro - scrive - non diamo retta ad una adolescente racchia e saccente come Greta, la quale poverina non è una scienziata e porta pure sfiga". La cattiva sorte che avrebbe portato in dote all'Italia, dopo la sua visita al Papa, sarebbe l'ondata di maltempo e freddo atipico che ha interessato il Bel Paese nelle ultime settimane.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto