E' passato oltre un anno da quando il Governo formato da Lega e Movimento Cinque Stelle si è insediato. A reggerlo c'è una maggioranza fortemente eterogenea, in cui si intersecano due partiti che, per molti versi, sembrano avere poco a che spartire. Non a caso da tempo viene messa in dubbio la reale e duratura tenuta dell'Eesecutivo, al punto che si continua a cercare di capire quando l'idillio tra i grillini ed il Carroccio si esaurirà.

Pubblicità
Pubblicità

Gli scricchiolii, al momento, sono stati tanti e più volte è venuto a galla come, soprattutto all'interno del movimento ispirato da Beppe Grillo, ci siano correnti che hanno posizioni radicalmente opposte a quelle della Lega. Tra chi non ha mai nascosto poca simpatia nei confronti dei leghisti e del suo leader c'è Alessandro Di Battista che, intervenendo all’evento Rousseau City Lab di Catania, ha ancora una volta proferito parole che fanno discutere su quelle che potrebbero essere le reali intenzioni di Salvini l'eventuale futuro del governo.

Pubblicità

Di Battista paragona Berlusconi a Salvini

Alessandro Di Battista, di fatto, non occupa alcuna carica all'interno del Movimento Cinque Stelle. La sua storia all'interno del partito, tuttavia, fa sì che la sua voce resti autorevole quando c'è da analizzare il momento politico e le sue eventuali pieghe. Dal palco di Catania non manca di punzecchiare ancora una volta Matteo Salvini. La sua idea è che, nel tempo, il leader della Lega stia assumendo connotati sempre più evidenti destinati a farlo assomigliare a Silvio Berlusconi.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Matteo Salvini M5S

Non a caso ha utilizzato il concetto di berlusconizzazione, finendo per spingersi anche oltre il confine dell'ironia: "Ascolto Salvini e ogni giorno si 'berlusconizza' di più: farà trapianti, inizierà a mettere i tacchi. Sarà più Berlusconi di prima". Parole che, però, fanno il paio in quelle con cui rivela che tempo addietro lo aveva invitato a mollare proprio il Cavaliere, poiché riteneva potessero esserci un sacco di cose da fare in favore degli italiani.

Di Battista svela il progetto di Salvini

Salvini ha più volte definito amici i compagni di governo del Movimento Cinque Stelle. Non ha mai fatto mistero, però, come tra i grillini si trovi bene a lavorare con Di Maio, ad esempio, ma molto meno con altri. Probabilmente, se facesse parte del governo, non lavorerebbe bene con Di Battista che da Catania svela quelli che potrebbero essere i suoi piani relativi al governo: "Vedo Salvini che provoca tutti i giorni.

Pubblicità

E sono convinto che nella sua logica ci sia l’idea di mandare tutto all’aria per mero tornaconto personale". Si attende di capire adesso come si evolveranno le cose e se arriverà la risposta del Ministro dell'Interno e Vicepremier.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto