Che la maggioranza formata da Lega e Movimento Cinque Stelle, nel corso della legislatura, sarebbe stata spesso oggetto di scricchiolii, era un po' la convinzione diffusa di tutti. La profonda eterogeneità tra le due forze politiche e, in alcuni casi, la forte antipatia tra gli esponenti delle due forze della maggioranza, fa sì che spesso, come in questo periodo, si veda vicina la fine di un'esperienza di Governo che continua a essere regolata da un filo chiamato "contratto" e forse dal rapporto personale tra Matteo Salvini e Luigi Di Maio.

VIttorio Feltri, in un suo editoriale apparso su Libero, ha provveduto ad analizzare quella che potrebbe essere la situazione che rischia di profilarsi qualora il Governo dovesse entrare in una crisi irreversibile. A suo avviso esiste la possibilità che si concretizzi uno scenario in cui i grillini finirebbero per governare con i Dem, considerato che attualmente in Parlamento sembrano esserci i numeri per farlo.

Le ultime europee hanno rovesciato gli equilibri nella maggioranza

Oltre un anno di Governo in comunione tra Lega e Movimento Cinque Stelle, ha prodotto risultati europei in cui le percentuali ottenute dalle due forze politiche si sono praticamente rovesciate. Feltri puntualizza, però, come oggi in Parlamento valgano ancora gli effetti del risultato delle politiche del 2018, che lascia alla Lega il 17% dei seggi e al Movimento Cinque Stelle il 33%.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
M5S Pd

Secondo Feltri il rischio che i grillini vedano dimezzata la propria rappresentanza nelle aule, così come la regola del doppio mandato, fa sì che in seno al partito capeggiato da Luigi Di Maio "si faccia - a detta sua - il diavolo a quattro per rimanere seduto in aula, garanzia di ricche indennità". Feltri lancia perciò il sospetto che i grillini siano disposti a litigare con la Lega, ma non a rompere il giocattolo.

Le elezioni converrebbero a Matteo Salvini che però, secondo il direttore di Libero, potrebbe scontarsi con il valore di Mattarella. Il Presidente della Repubblica, secondo quanto contenuto nell'articolo, "pare non avere intenzione di sciogliere le Camere".

PD-M5S: secondo Feltri hanno i numeri per governare

Lo scenario delineato da Feltri, qualora il Governo finisse per crollare, è che ci sarebbe una persona Incaricata di formare una maggioranza inedita.

"I numeri - evidenzia - ci sono". Il riferimento va al 33% dei grillini e al 20% del Pd.

L'attuale tenuta del Governo viene definita dal giornalista "una pace armata che serve soltanto a tirare avanti senza sconvolgere l'assetto politico nazionale". A quel punto evidenzia che bisognerà attendersi ancora turbolenze nel prossimo futuro.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto