Non sono giorni facili per il leader della Lega e vicepremier Matteo Salvini. Una forte polemica mediatica sta coinvolgendo il Ministro dopo un retweet violento poi cancellato contro i giudici. La sua personale battaglia politica sulla pelle dei migranti sembra essersi infranta contro la decisione della gip di Agrigento Alessandra Vella che ha smontato le tesi del Ministro dell'Interno. Il giudice per le indagini preliminari ha infatti non convalidato il fermo per la capitana della Sea Watch 3 Carola Rackete. Erano molte le accuse contro la comandante della nave della Ong, anche molto gravi, che sono risultate del tutto infondate.

Matteo Salvini rabbioso contro i giudici, retwitta messaggio violento poi lo condanna

Sui social network la Lega gode di un ampio favore e molti seguaci, l'incessante attività di promozione ha fatto si che si creasse un popolo del web che segue in tutto e per tutto quello che definiscono il proprio Capitano. L'utente Twitter Rasente i muri nella giornata di ieri ha pubblicato aggressivo e violento che recitava.

"Giudici comunisti di me... spariamo a loro". Un linguaggio che non dovrebbe essere tollerato dalle cariche istituzionali, che invece è stato rilanciato dallo stesso Salvini.

Dopo qualche ora però ecco che arriva la smentita e la condanna del Leader del Viminale che addossa la colpa del retweet al proprio staff di comunicazione. Infatti il capo del Carroccio ha poi dichiarato: "Smentisco e condanno nella maniera più ferma e assoluta la frase ‘sparare prima ai giudici’ che mi viene attribuita.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Matteo Salvini Lega Nord

Si tratta di un tweet delirante rilanciato per errore dallo staff dai cui contenuti prendo e prendiamo le distanze" ma ormai la bomba mediatica era stata innescata.

Partito Democratico e Sinistra Italiana chiedono al governo una presa di posizione

Nicola Fratoianni, portavoce di Sinistra Italiana chiede adeguati provvedimenti e fa notare come si è arrivati ben oltre il livello di guardia, definendo Matteo Salvini irresponsabile che pur di aumentare il proprio numero di elettori avvelena l'Italia con odio e linguaggio brutale e violento.

Dello stesso avviso il Partito Democratico nella persona del responsabile Giustizia del Pd, David Ermini. Questo giudica il comportamento del Ministro poco equilibrato e fa notare come sia arrivato a vergognarsi del suo stesso populismo volgare.

Altro episodio controverso di Matteo Salvini su Twitter pochi giorni fa

Un altro retweet che ha fatto discutere a cura del Ministro dell'Interno è quello che ha visto rilanciare il post dell'utente Nyota_James che invitava a tenere spray al peperoncino in borsa ma soprattutto i coltelli a casa come arma di difesa pronta in caso di intrusione.

Anche qui il leader della Lega ha rilanciato e poi cancellato dopo poche ore.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto