Mancano esattamente quattro settimane alle elezioni regionali in Umbria e la tensione pre-elettorale comincia a farsi sentire, anche perché queste elezioni, seppur di valenza regionale, saranno il vero banco di prova del neo-governo guidato da Giuseppe Conte e sostenuto dall'alleanza tra Movimento 5 Stelle e Partito Democratico.

I candidati

I candidati alla presidenza della Regione saranno nove, ma la sfida sarà a due: da una parte la senatrice leghista Donatella Tesei, sostenuta dalla Lega di Matteo Salvini, da Fratelli d'Italia di Giorgia e Meloni e da Forza Italia di Silvio Berlusconi; dall'altra parte Vincenzo Bianconi, imprenditore scelto da Luigi Di Maio e da Nicola Zingaretti per rappresentare in modo unico il Movimento 5 Stelle e il Partito Democratico.

Tra gli altri candidati troviamo: Claudio Ricci, sostenuto da tre liste civiche; Rossano Rubicondi, sostenuto dal Partito Comunista; Emiliano Camuzzi, sostenuto da Potere al Popolo; Martina Carletti, sostenuta da Riconquistare l'Italia; Giuseppe Cirillo, sostenuto da Partito delle Buone Maniere; e infine Antonio Pappalardo, sostenuto dal Movimento Gilet Arancioni.

Gli ultimi sondaggi

L'istituto Quorum/YouTrend ha recentemente realizzato un sondaggio per l'agenzia Agi.

Secondo questa rilevazione, la candidata del centrodestra sembrerebbe favorita per la vittoria finale. La Tesei, infatti, raccoglierebbe il 47,2% dei consensi contro il 43,1% del candidato Bianconi. A seguire troviamo Claudio Ricci al 6,2%, Rossano Rubicondi all'1,9% ed Emiliano Camuzzi all'1,7%. C'è da sottolineare che il 14,8% degli intervistati sarebbe ancora indeciso sulla propria preferenza.

Da queste rilevazioni possiamo evincere che la Tesei ha attualmente un discreto vantaggio sull'avversario, ma la vittoria non è così certa come sembrava fino qualche settimana fa.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica M5S

L'alleanza tra Movimento 5 Stelle e Partito Democratico, infatti, potrebbe insidiare le aspettative di Matteo Salvini, convinto di avere la vittoria in mano fino a poco tempo fa.

Per quanto riguarda il voto alle liste, la Lega otterrebbe il 34,4% e si posizionerebbe al primo posto. A seguire troviamo il Partito Democratico al 30,2% e il Movimento 5 Stelle al 10%, in calo rispetto alle elezioni europee in cui il movimento guidato da Luigi Di Maio ottenne quasi il 15%.

Un altro crollo lo fa registrare Forza Italia, il partito di Berlusconi attualmente vale solo il 3,8% nel territorio umbro. Bene invece Fratelli d'Italia al 6,7%.

Dunque, questi ultimi giorni di campagna elettorale saranno decisivi. Riuscirà Vincenzo Bianconi a recuperare il gap con Donatella Tesei? Urne aperte domenica 24 ottobre 2019.

Agi inoltre comunica che: "Il sondaggio è stato svolto tra il 25 e il 27 settembre 2019 con metodologia mista CATI/CAMI su un campione di 1000 intervistati rappresentativi della popolazione maggiorenne residente in Umbria, indagata per quote di genere ed età, stratificate per titolo di studio.

L’errore campionario è pari a +/- 3,1%, con un intervallo di confidenza del 95%".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto