Nella giornata di oggi, 16 ottobre, il presidente del Consiglio è intervenuto in aula al Senato in vista del prossimo Consiglio Europeo, previsto nella giornata di domani e dopodomani. Durante il suo discorso Giuseppe Conte ha sottolineato come "l’Europa è il nostro pilastro”. Poco dopo nel suo intervento il senatore della Lega Stefano Candiani ha attaccato il premier sostenendo che è un "un utile idiota".

Le parole del premier Conte

In vista del prossimo consiglio europeo, previsto per il 17 e 18 ottobre, il primo per quanto riguarda il governo Conte Bis, il premier ha parlato del ruolo fondamentale dell'Unione Europea, all'interno del quale va ricercato il "benessere dei cittadini italiani", aggiornando e rivitalizzando un progetto come quello dell'Unione "che ha assicurato pace e prosperità".

In vista del Consiglio, il premier annuncia che i temi che saranno toccati riguarderanno questioni di estrema importanza, in primis la questione della Turchia, e poi la questione Brexit, i fondi europei e la questione dei cambiamenti climatici.

Su questi temi il nostro paese, assicura conte "intende fare la sua parte" per far sì che l'Europa possa agire con coesione e possa assumere "decisioni efficaci e sostenibili" anche nel medio e lungo periodo.

Conte chiede una decisione "ferma e risoluta" dell'Unione Europea sull'aggressione compiuta dalla Turchia alla Siria, e chiede che siano evitate "ulteriori sofferenze" per il popolo siriano. Per quanto riguarda la Brexit, sottolinea come nelle ultime ore siano stati compiuti passi strategici, ma ancora non si è giunti ad una svolta decisiva.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica

Sulla questione migranti chiede maggiore cooperazione con i paesi Ue per gli accordi di riammissione in paesi sicuri, "evitando il pull factor", che molti paesi usano per dire di no ad ogni accordo.

L'attacco di Candiani

Dopo l'intervento del premier, dai banchi dell'opposizione ha preso la parole il senatore della Lega Stefano Candiani: a suo avviso il presidente del Consiglio "non ha detto assolutamente nulla".

E con queste parole rincara la dose: "Potevate dimostrare il vostro entusiasmo applaudendo, perché non c'è stato nessun applauso al presidente Conte"

E poi Candiani aggiunge: "È evidente che c'è distacco e poca fiducia". E in vista del Consiglio Europeo sottolinea come adesso Conte fa la parte "dell'utile idiota", che si può sistemare in modo preciso la cravatta, ma in Unione Europea porterà la "cifra del nuovo esecutivo", quella della "supercazzola".

Immediata l'interruzione della presidente del Senato Alberti Casellati, che ha invitato prontamente il senatore del Carroccio a moderare il linguaggio.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto