Il 4 ottobre il Movimento 5 Stelle compie 10 anni, la piattaforma Rosseau invita tutti gli iscritti a festeggiare assieme l'evento, perché di evento si tratta. Nessuno avrebbe giurato, dopo le prime esternazioni plateali di Beppe Grillo, che l'allora movimento spontaneo sarebbe arrivato nella stanza "dei bottoni". Sembrarono sardoniche e poco realistiche le affermazioni di Fassino quando a domanda rispose: "Se Grillo vuole fare Politica e risolvere le cose, faccia un partito e vediamo cosa riuscirà a fare".

Egli fu profetico pur auspicandosi il contrario.

Sono passati 10 anni dai primi meet-up “amici di Beppe Grillo” e ora il M5S è al Governo del Paese. I leader grillini ammettono che c'è ancora tanto da fare e vogliono presentare la seconda fase, quella 2.0 a Italia 5 Stelle, il 12 e il 13 ottobre a Napoli. Il M5S promette che l'evento sarà ricco di contenuti e di idee per il futuro. In un comunicato stampa diffuso in queste ore il movimento traccia la linea delle prossime iniziative, aventi l’obiettivo di trasformare il paese in un posto migliore per le prossime generazioni.

Il MoVimento, invita gli iscritti e i simpatizzanti ad organizzare dei piccoli eventi locali celebrativi con contenuti che richiamino al rispetto dell’ambiente e agli italiani di domani che erediteranno questo mondo.

La nuova frontiera del movimento sembra tracciata, il richiamo all'ambiente, al consumo responsabile, al plastic-free. Tutte tematiche care al Grillo originario. In sostanza il M5S sembra voglia tornare all'origine, a darsi un'anima verde ed ecologista.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica M5S

In breve la sua storia

Dal 2009 ad oggi ne ha fatta di strada il movimento. Passando dalle prime esperienze elettorali, dal primo comune amministrato, Parma con Pizzarotti, poi la presenza in centinaia di comuni italiani, poi l'elezione dei primi consiglieri regionali, fino ad arrivare alla presa di Roma con Virginia Raggi, e poi alla ribalta nazionale con le elezioni del 2013 quanto il movimento entra in parlamento.

L'apoteosi di consensi viene raggiunta nel 2018 con le politiche ed una percentuale pari al 34% che fa diventare il movimento il primo partito italiano. I suoi uomini di spicco ricoprono cariche fondamentali nella gerarchia istituzionale: Fico diventa la terza carica dello stato sedendo sullo scranno più alto della Camera e Luigi Di Maio, ricopre la carica di vice presidente del consiglio e di ministro delle attività produttive e del lavoro nel primo governo Conte.

Il movimento 2.0

Oggi il movimento è sempre più un partito politico, ancorato alle logiche romane. I puristi e il suo fondatore Beppe Grillo sentono l'esigenza di ritornare ai principi primordiali del movimento: la vicinanza ai cittadini e ai temi più anti sistema. Il movimento 5 stelle deve darsi una nuova veste, ci proverà a Napoli.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto