Il complicato rapporto tra Rap e politica in Italia appare spesso ancor più complesso di quanto non sia nel resto del mondo. Il rap nello stivale, almeno nei primi anni della sua evoluzione, si è infatti diffuso soprattutto nell'ambito dei centri sociali, intrinsecamente legati con una parte politica ben precisa, ovvero quella dell'estrema sinistra. Ad oggi però, complice ovviamente il fatto che il rap sia diventato 'il nuovo pop', non è difficile imbattersi in appassionati di rap che dichiarano tranquillamente di essere allo stesso tempo estimatori ed elettori convinti della Lega di Matteo Salvini, un qualcosa che fino pochi anni fa sarebbe stato del tutto impensabile.

Dopo Salmo anche Marracash critica l'elettorato leghista nel brano 'Quelli che non pensano'

Nel novembre del 2018 avevano suscitato molte discussioni alcune dichiarazioni di Salmo, che aveva deciso di prendere una posizione a dir poco netta, criticando Matteo Salvini ed invitando chiunque tra i suoi fan fosse anche un elettore della Lega a bruciare i suoi CD. In buona sostanza Salmo aveva rinnegato i suoi fan 'salviniani', proprio per rimarcare la sua appartenenza ad un modo diverso di intendere il rap.

L'artista aveva anche criticato la tesi, sostenuta da molti ascoltatori rap che votano Lega, secondo cui rap e politica dovrebbero essere separati perché 'la musica non avrebbe nulla a che vedere con la politica'. Una tesi smentita dalla storia – sia della politica che della musica – pregna di esempi di musicisti impegnati, che tuttavia continua ad avere molti sostenitori, giovanissimi in primis, soprattutto sui social.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Matteo Salvini Lega Nord

Difficile dire se le sue parole avranno o meno lo stesso impatto mediatico di quelle di Salmo, ma anche Marracash – in rampa di lancio con il suo prossimo album 'Persona', in uscita il 31 ottobre 2019 – ha voluto manifestare un pensiero politico a dir poco critico nei confronti del partito tutt'ora guidato da Matteo Salvini.

'Il sonno della ragione vota Lega'

Lo ha fatto in primis nel suo prossimo album, in un brano dall'emblematico titolo: 'Quelli che non pensano', di cui non è ancora noto il testo per intero, ma è trapelato che conterrà questa rima: 'L'ignoranza sventolata come bandiera / Il sonno della ragione vota Lega'.

Marracash ha poi ribadito il suo pensiero nell'ambito di un'intervista concessa oggi a Il Fatto Quotidiano, queste le sue parole: "E' incredibile come le persone riescano a resettare cose successe anni fa, perché la retorica è sempre la stessa. Io ricordo quando la Lega andò al Governo nel '94, la retorica di Bossi è la stessa di Salvini. Non è cambiato nulla, ma abbiamo dimenticato tutto".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto