Nuovo scontro in tv tra Matteo Salvini e Lilli Gruber. Dopo la sua uscita dal governo, il leader della Lega ha deciso nuovamente di partecipare come ospite ad Otto e Mezzo, il talk show di La7 condotto proprio dalla Gruber. L’ex mezzobusto del Tg1 non ha perso ovviamente occasione per attaccare l’avversario, cercando di inchiodarlo alle sue responsabilità quando ancora ricopriva il ruolo di Ministro dell’Interno.

Ma l’apoteosi del battibecco continuo tra i due si è raggiunta solo verso la fine della puntata, quando alla conduttrice è scappata una battuta sul fatto che ora, con l’arrivo dell’autunno, Salvini non dovrà più girare in “mutande” come aveva fatto l’estate scorsa al Papeete di Milano Marittima. Il capitano leghista ha rivendicato con orgoglio le sue scelte promettendo di tornare presto ad indossare un costume. Un siparietto che non è piaciuto per niente al popolo dei social network che si è schierato quasi all’unanimità dalla parte di Salvini.

La battuta sessista di Lilli Gruber contro Matteo Salvini

Al termine dell’ultima puntata di Otto e Mezzo, andata in onda martedì 1 ottobre, diversi organi di stampa hanno focalizzato la loro attenzione su quella che è stata definita come una battuta sessista pronunciata da Lilli Gruber contro Matteo Salvini, chiedendosi che cosa sarebbe successo se le parti si fossero invertite e fosse stato il leader della Lega ad offendere la Gruber per le sue forme.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Matteo Salvini Lega Nord

Ma cosa ha detto di così grave la giornalista? Proprio quando la trasmissione volgeva al termine, la Gruber ha provocato il suo ospite chiedendogli maliziosamente se non fosse contento di non girare più in spiaggia in “mutande” ora che è arrivato l’autunno. “Ma lei in spiaggia ci va in smoking o in costume?”, ha ribattuto acido il capitano leghista. Lei però non si è certo data per vinta, rimbrottandolo per il fatto che fare comizi in costume in spiaggia quando si ricopre un ruolo istituzionale è una “questione di stile”, mentre lui sarebbe stato “imbarazzante”.

Lui non demorde e promette di tornare presto sul ‘luogo del delitto’ al Papeete. Lei, allora, chiosa inviperita: “Magari senza la pancia”. La chiusura però è salviniana: ‘Omo de panza omo de creanza”.

Social network infuriati con la conduttrice di Otto e Mezzo

Insomma, secondo i critici della conduttrice di Otto e Mezzo, le osservazioni di Lilli Gruber sulla forma fisica di Matteo Salvini, già fuori luogo di per sé, sarebbero state considerate immediatamente sessiste se le parti si fossero invertite e fosse stato il leader della Lega a pronunciare quelle parole.

Una tesi condivisa dalla maggior parte dei leoni da tastiera che frequentano i social network. A corollario del post pubblicato su Facebook da Salvini, dove viene riproposta l’intera puntata di Otto e Mezzo, sono migliaia i commenti a favore del capitano e, soprattutto, contro “la signora che ha cercato di screditarti in tutti i modi”. Ma anche su Twitter l’hashtag #Gruber è trending topic. Anche in questo caso, però, i commenti suscitati sono quasi tutti del tipo “indifendibile”, “commento sconcertante”, “ha toccato il fondo”.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto