Resa dei conti nel centrosinistra e nel M5S dopo la storica sconfitta nelle recenti elezioni regionali in Umbria. Nel Movimento guidato da Luigi Di Maio si è già aperta la caccia ai responsabili. C’è chi punta il dito contro il capo politico e chi, invece, come il senatore dissidente Gianlugi Paragone, se la prende con Giuseppe Conte e Beppe Grillo. Anche tra Pd e Italia Viva volano però gli stracci. All’indomani della batosta umbra Matteo Renzi non ha ancora commentato i risultati, promettendo di farlo al più presto ma annunciando intanto di essere in volo per gli Usa, precisamente New York.

Insomma, secondo gli alleati del Pd, Renzi non ci ha messo la faccia sulla confitta in Umbria e sta pure snobbando i suoi ex compagni di partito. A puntare il dito contro di lui è il suo ex fedelissimo, rimasto al Nazareno, Andrea Romano, il quale accusa il rottamatore e i suoi di aver provato a “fare i furbi”.

Matteo Renzi snobba la sconfitta del centrosinistra in Umbria e vola in America

“In molti mi chiedono: Matteo commenti i risultati in Umbria? Certo. Faccio ENews nel pomeriggio. E parliamo di tutto, anche delle prossime riunioni di Italia Viva”. Con questo post pubblicato su Twitter la mattina di lunedì 28 ottobre, Matteo Renzi sembra voler prendere ufficialmente le distanze dalla sonora sconfitta rimediata in Umbria dalla coalizione di centrosinistra unita in un patto civico con il M5S.

Il tono distaccato e la promessa di parlare più degli affari interni del suo nuovo partito, dimostrano chiaramente quanto Renzi non ci tenga affatto a spendere il suo nome e il suo volto sul disastro umbro del Pd e dei suoi alleati. Intenzioni di Renzi chiarite ancora meglio da un altro cinguettio: “In volo verso New York”.

Andrea Romano inchioda il leader di Italia Viva: ‘Credo che abbia sbagliato’

Insomma, Matteo Renzi vuole volare il più lontano possibile dalla sconfitta in Umbria. A richiamarlo alle sue responsabilità ci prova però Andrea Romano, il deputato Pd descritto come suo fedelissimo fino a pochi mesi fa. “Io come è noto sono legato a Renzi, gli voglio anche bene, però credo che abbia sbagliato, lo dico francamente - dichiara Romano, ospite di Omnibus su La7 - Ha sbagliato a non andare a Narni (la foto dei leader del centrosinistra ndr).

Intanto a Narni bisognava andarci prima, il candidato andava scelto molto tempo prima. Nel caso di Renzi - ripete Andrea Romano - credo che abbia sbagliato, perché proprio un uomo politico che ha fatto del coraggio e del metterci la faccia la sua cifra comunicativa, francamente stupisce che dica ‘In Umbria voterò Bianconi però non ci metto la faccia’. Sono nella coalizione però non ci sono. Sto con un piede di qua e uno di là. Lo dico davvero con affetto verso Matteo Renzi - si sfoga l’ex renziano - si rischia di fare, non tanto lui, ma i colleghi di Italia Viva rischiano di fare la figura di quelli che provano a fare i furbi, ci sto e non ci sto. Nelle cose ci sta oppure non ci si sta e si dice ‘io Bianconi non lo voto’.

Se uno vota il candidato di una coalizione non deve vergognarsi. Spero che nelle prossime tappe elettorali Italia Viva sia coerente con il proprio mandato. La coerenza è sempre un pregio per le grandi forze politiche. Io mi aspetto che Renzi e Italia Viva siano più coerenti in futuro - onclude poi Romano - invece di fare una guerriglia corsara che rischia di fare male al Paese e anche al centrosinistra”.