Secondo il quotidiano La Stampa, a Pomigliano d’Arco, paese campano che ha dato i natali a Luigi Di Maio, sarebbero ben 12mila i percettori di reddito di cittadinanza su un totale di 39mila abitanti. Una percentuale ben al di sopra della media nazionale. L’inchiesta del giornale torinese viene però smentita e criticata pesantemente prima dal Ministro del Lavoro in quota M5S, Nunzia Catalfo, e poi dal Movimento nel suo insieme attraverso un post pubblicato sul Blog delle Stelle in cui si accusano senza mezzi termini i giornalisti de La Stampa di aver costruito l’ennesima “fake news” allo scopo di gettare fango sui pentastellati. Inevitabile la bufera social che ne è seguita, con accuse di essere dei venduti lanciate contro i responsabili del presunto scoop.

L’inchiesta de La Stampa: ‘A Pomigliano d’Arco in 12mila ricevono un sostegno economico’

L’articolo sul reddito di cittadinanza a Pomigliano d’Arco che sta facendo tanto discutere è stato pubblicato dal quotidiano La Stampa domenica 3 novembre. Autore del presunto scoop è Niccolò Zancan. Già dal titolo si capisce dove voglia andare a parare il giornalista: ‘I delusi del reddito di cittadinanza, stanchi di non avere nulla da fare’.

Secondo Zancan, infatti, “a Pomigliano su 39mila abitanti in 12mila ricevono un sostegno economico. Ma dopo sei mesi nessuno di loro ha ottenuto una proposta di lavoro”. Il servizio del giornale torinese riporta anche uno stralcio dell’intervista strappata al Sindaco della cittadina secondo il quale “non è ancora pronta la normativa”.

La smentita del Ministro del Lavoro Nunzia Catalfo

A smentire a caldo quelle che vengono considerate le illazioni del giornale, ci ha pensato il Ministro del Lavoro Nunzia Catalfo.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica M5S

L’esponente del M5S ha affidato la sua versione dei fatti ad una nota ufficiale pubblicata dall’agenzia di stampa Dire. “Il quotidiano La Stampa ha realizzato un reportage sui percettori di reddito di cittadinanza in cui sono riportati in modo non corretto alcuni dati”, si legge nel documento condiviso anche sui social. La Catalfo spiega che le 12mila persone di cui scrive il quotidiano sono residenti in sei Comuni diversi che fanno però riferimento al Centro per l’Impiego del paese di Di Maio.

Insomma, a conti fatti, solo il 6% della popolazione di Pomigliano d’Arco riceverebbe il reddito di cittadinanza. Un dato assolutamente nella norma. “Dispiace che chi scrive di politiche del lavoro non abbia avuto l’accortezza di fare una semplice ricerca su internet”, così la Catalfo punge il giornalista Zancan per chiudere.

Il M5S insorge: ‘Ancora una fake news sul reddito di cittadinanza’

A ribadire la reazione di sdegno del Ministro Catalfo contro quelle che vengono considerate false notizie propagandate da La Stampa, ci ha poi pensato il M5S nel suo complesso.

Novità video - Conte: "Reddito cittadinanza va valutato su lungo periodo"
Clicca per vedere

“Ancora una fake news sul reddito di cittadinanza”, si legge infatti sul Blog delle Stelle. I pentastellati giudicano “non corretti” i dati riportati dal quotidiano e sbugiardano il Sindaco di Pomigliano, “avversario politico e detrattore del Movimento”, il quale ha dichiarato di aver contattato l’Inali per avere informazioni. “Ma l’Inail non c’entra niente con il reddito di cittadinanza - insorgono i pentastellati - e il risultato è una montagna di bufale”.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto