La schiacciante e, per certi versi, inattesa vittoria del partito Conservatore nelle elezioni tenute giovedì 12 dicembre in Gran Bretagna ha riacceso in tutta Europa il dibattito sulla Brexit. Il leader dei Conservatori, Boris Johnson, ha infatti puntato tutto sulla conferma della volontà del suo Paese di uscire al più presto dall’UE. E i 365 seggi su 650 conquistati in parlamento certificano la voglia di ‘leave’ della maggioranza dei britannici, già espressa nel referendum del giugno 2016. Male, invece, i Laburisti pro Ue di Jeremy Corbin con i loro 203 seggi.

A commentare i primi exit poll sulle elezioni britanniche, ospite di Piazzapulita nella serata del 12, c’è Mario Monti. Il conduttore, Corrado Formigli, ad un certo punto gli mostra alcuni tweet postati in tempo reale dal deputato della Lega Claudio Borghi, tra cui uno in cui si legge solo un ‘GODO’, scritto a lettere cubitali. A Monti viene chiesto di commentare la volontà del leghista di far uscire dall’UE anche l’Italia. La risposta dell’ex Presidente del Consiglio è ironica ma pungente: “Nella mente di Borghi”.

Mario Monti attacca Claudio Borghi sulla Brexit: ‘Sovranisti italiani già davano per fatta la cosa’

“Le faccio vedere un tweet di un collega di partito del leader a cui sta pensando lei. Mi fate vedere Claudio Borghi che cosa ha scritto in tempo reale su Twitter?”, annuncia Corrado Formigli durante l’intervista a Mario Monti, il quale intanto sta rispondendo sulla Brexit. Dopo un’attesa di qualche secondo, con Formigli che subito si spazientisce con i suoi collaboratori, si materializza sugli schermi l’agognata schermata.

“Claudio Borghi ha scritto ‘GODO’ dell’uscita della Gran Bretagna dalla UE. Ma non da europeista, è come se in qualche maniera sognasse qualcosa di simile anche per l’Italia secondo me, o no?”, domanda il conduttore all’ex Presidente del Consiglio.

La prima risposta di Monti, come detto, è telegrafica: “Nella mente di Borghi”. Ma Formigli insiste facendo notare che l’esponente della Lega “ora che sta all’opposizione ritira fuori il pensiero forte che l’Europa così com’è deve essere abbandonata”.

Osservazione a cui il professore replica ricordando che “questo lo dicevano gli anti-europeisti dell’Italia. Insomma, i sovranisti italiani davano già per fatta la cosa proprio nella notte in cui abbiamo saputo dei risultati del referendum sulla Brexit. E invece abbiamo visto che non c’è stato contagio verso gli altri Paesi, c’è stata reazione”.

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

Il deputato della Lega scatenato sui social: ‘Guardare La7 stasera è una goduria’

Mentre Formigli e Monti commentano in diretta televisiva i suoi tweet, Claudio Borghi, probabilmente dal divano di casa sua, non smette di cinguettare ossessivamente sulla Brexit. Dopo il già più volte citato ‘GODO’, infatti, pubblica, tra gli altri commenti, una gif che lo ritrae mentre, con la mano destra, fa un gesto che sembra significare ‘ma andate tutti a casa’.

A corollario dell’immagine, il deputato della Lega commenta senza riuscire a trattenere l’ilarità: “Guardare La7 stasera è una goduria. Monti che dice che l’Europa sarà ancora più coesa”.

Segui la nostra pagina Facebook!