Lorenzo Fioramonti, ormai ex Ministro dell'Istruzione, ha scelto i social per commentare le tante dichiarazioni che hanno riguardato la sua persona in questi giorni. "Il mio nome è stato sballottolato sui giornali per ogni sorta di speculazione", ha scritto in apertura del suo post su Facebook, affermando che sono stati giorni molto difficili. Ma soprattutto ha annunciato pubblicamente di aver lasciato il Movimento 5 Stelle.

Fioramonti ha nominato un quotidiano nazionale che lo avrebbe accostato alla loggia P3, commettendo a suo dire un errore di persona, ipotizzando che questo sia dovuto al clima di confusione che regna attualmente nel Paese.

Poi si è difeso, spiegando che tutti questi attacchi personali non sono giustificati, perché ha soltanto mantenuto la sua parola.

L'ex ministro ha continuato dicendo che avrebbe voluto dare una svolta alle decisioni che riguardano la scuola, per rimetterle al centro della programmazione Politica, insieme all'università e alla ricerca. "Non resto a scaldare la poltrona", ha ribadito nel suo post, sottolineando che l'Italia è l'ultimo paese in Europa per quanto riguarda gli investimenti in ricerca e scuola, e che persino la Grecia fa meglio in questo ambito.

'Per aver mantenuto la parola sono stato preso d'assalto'

Lorenzo Fioramonti è tornato poi ancora sull'argomento degli attacchi alla sua persona per evidenziare che proprio nel Movimento 5 Stelle ci sono stati quelli che lo hanno attaccato, più duramente insieme ai giornali, mentre si sarebbe aspettato maggiore comprensione, visto che tutti sapevano delle sue idee e delle sue intenzioni.

Poi ha raccontato dei tanti modi in cui ha cercato di condividere con gli altri le sue richieste: "Mi sono adoperato con proposte, idee innovative e visioni programmatiche", ha detto di averlo fatto per mesi, non solo negli ultimi tempi.

L'ex Ministro ha spiegato di aver trovato anche alcune persone che lo hanno appoggiato, sia dentro che fuori il Movimento 5 Stelle. Aggiungendo che questo dovrebbe essere il modo di agire corretto in politica, collaborando insieme per arrivare ad un obiettivo comune.

'Il Movimento 5 Stelle mi ha deluso molto'

Lorenzo Fioramonti, in conclusione del suo lungo post su Facebook, ha spostato l'attenzione sul suo (ormai ex) movimento, dicendo di essere molto deluso, e che molti altri lo sarebbero quanto lui.

Ha dichiarato di essersi reso conto che quei valori che erano stati così importanti all'inizio, ormai si sono persi nell'amministrazione dello status quo. "Per questi motivi ho comunicato al Presidente della Camera la mia intenzione di lasciare il gruppo del M5S ed approdare, a titolo puramente individuale, al misto", ha concluso Fioramonti.

La risposta dei social è stata variegata, alcuni sono stati i commenti positivi e di stima per il suo coraggio e la sua coerenza, mentre altri lo hanno criticato per non aver lasciato il seggio parlamentare ottenuto nelle file del M5S.

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

Segui la nostra pagina Facebook!