Polemica infinita sul Mes, il Fondo Salva Stati europeo che dovrebbe essere riformato a breve con l’accordo di tutti gli Stati membri dell’Ue, Italia compresa.

Ieri, lunedì 2 dicembre, è stato il giorno della doppia informativa sul tema, prima alla Camera e poi in Senato, da parte del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Sia a Montecitorio che a Palazzo Madama non sono mancate polemiche e momenti di forte tensione. Dai banchi delle opposizioni di centrodestra, infatti, sono giunti urla e strepiti nei confronti del Premier, accusato in pratica di aver mentito agli italiani e di essersi venduto ai burocrati europei.

Se alla Camera Giorgia Meloni si è resa protagonista di una controreplica molto sentita, al Senato Matteo Salvini si è spinto fino ad additare il Premier di essere colui il quale “sta mettendo a rischio i risparmi degli italiani”.

Giudizio totalmente negativo sul Mes anche quello espresso da Diego Fusaro, il filosofo sovranista che definisce “criminale” chi avrà il coraggio di approvarlo.

Diego Fusaro boccia il Mes: ‘Serve a dare aiuti assassini agli Stati’

Terminato il doppio intervento del Premier Giuseppe Conte in parlamento, anche i commentatori si sono scatenati.

Colpisce, ad esempio, il giudizio fornito da due giornalisti notoriamente vicini alla sinistra come il conduttore di DiMartedì Giovanni Floris e Annalisa Cuzzocrea di Repubblica. Ospiti di Lilli Gruber ad Otto e mezzo, i due hanno ammesso la vittoria di Salvini su Conte nel duello a Palazzo Madama. Giudizio non certo scontato, al contrario invece di quello espresso da Diego Fusaro. “Il Mes serve a 1) dare aiuti assassini agli Stati, infilando la loro testa nel cappio del debito usurocratico; 2) ad annientare la sovranità Politica nazionale, con riforme liberiste imposte dalla Ue in cambio degli aiuti - scrive Fusaro su Twitter, aggiungendo che - chi lo approva è un criminale, chi tace è complice”.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Politica

L’avvocato Giuseppe Conte come Il dottor Stranamore di Kubrick

Insomma, secondo Diego Fusaro, se gli esponenti dell’attuale compagine di governo italiana dovessero approvare definitivamente la riforma del Mes, sarebbero identificabili niente di meno che come dei “criminali”.

Ma l’offensiva social del fondatore di Vox contro Giuseppe Conte non termina certo con un solo cinguettio. Fusaro, infatti, ha pure condiviso la vignetta del disegnatore Mario Improta, in cui il Premier viene mostrato mentre, come in un rodeo, cavalca un missile nucleare con inciso sulla testa il simbolo ‘Mes’.

Conte viene definito “L’avvocato Stranamore”, mutuando questa definizione dal film Il dottor Stranamore, diretto da Stanley Kubrick nel 1964. Nella pellicola originale, un generale americano con la fissazione del complotto comunista ordina un attacco sul territorio sovietico.

Il Presidente degli Stati Uniti cerca di evitare il disastro atomico.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto