Sul sito del Parlamento italiano sono stati pubblicati i redditi per l'anno 2018 dei politici italiani, denunciati nella dichiarazione dei redditi 2019. Si tratta, naturalmente, di dati che vengono visti con particolare curiosità dei cittadini. Quella di deputati, senatori e Ministri resta una classe scrutata con un po' di invidia e allo stesso tempo di sospetto da parte degli italiani. Non è un caso che, negli ultimi anni, si sia imposto un partito come il Movimento Cinque Stelle che delle battaglie anti casta ne ha fatto una sorta di ragione di vita o di morte della propria politica.

Per il Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte si registrano redditi per oltre un milione di euro. Tra i politici più ricchi ci sono Giulia Bongiorno e Silvio Berlusconi. Molto indietro, invece, Matteo Renzi e Giorgia Meloni.

Conte costretto a chiudere tutti gli incarichi

Giuseppe Conte svolge la professione di avvocato in maniera autorevole. Per il 2017 aveva dichiarato un reddito di 370.014 euro. Secondo i dati riportati da Repubblica, sale fino a 1.155.229 milioni di euro nel 2018 e cresce così di circa 700.00 euro.

Conte è, inoltre, proprietario di un fabbricato a Roma e di una Jaguar d'epoca, la cui immatricolazione risale al 1996. Fonti dell'Adnkronos sottolineano come l'impennata delle sue dichiarazioni reddituali sarebbe imputabile al fatto che, una volta assunta la carica di Premier, ha dovuto porre fine a tutti i propri incarichi, emettendo le fatture. I guadagni, in sostanza, senza lo sbarco in politica sarebbero arrivati magari spalmati su più anni.

Impennata anche per Renzi dovuta ad alcune vendite

I redditi presentati nel 2019 riguardano, ovviamente, l'anno di imposta 2018. Matteo Renzi rispetto al 2017 è arrivato fino a 796.281 euro partendo da 29.315 euro. Il tutto sarebbe frutto della cessione di due immobili in Toscana di cui deteneva il 50%, oltre alla liquidazione della Digitstart srl di cui era socio con una quota da 10.000 euro. 48.022.126 euro sono invece i guadagni dichiarati da Silvio Berlusconi.

Cifra invariata rispetto all'annata precedente. Per l'ex Ministro della Pubblica amministrazione Giulia Bongiorno è arrivata una dichiarazione da 2.403.772 milioni di euro. Per lei un calo di circa 400.000 euro, nonostante la cessione, riportata da Repubblica, di circa 2500 azioni di Cerved Information Solutions, 1312 di Poste Italiane e 13mila di Terna. Giorgia Meloni ha presentato i suoi redditi lo scorso 7 ottobre e nel 2019 avrebbe avuto guadagni per 97.145 euro. Matteo Salvini, invece, ha dichiarato 70.173 euro. Il Ministro più ricco del Conte bis è, invece, Dario Franceschini. Per il responsabile del dicastero dei Beni Culturali un reddito imponibile per l'anno 2018 pari a 200.767 euro.

Segui la pagina Matteo Salvini
Segui
Segui la pagina M5S
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!