Non si arresta l'allarme Coronavirus in Italia. I contagiati da COVID-19 hanno superato ormai quota 300 e il virus sta iniziando a colpire anche i primi minori. In questo clima di emergenza sanitaria, il premier Giuseppe Conte, dalle pagine del Corriere della Sera ha voluto lanciare un monito al leader leghista Matteo Salvini: "Questo - ha ricordato - è il momento della coesione".

Conte, Salvini e l'emergenza Coronavirus

Il presidente del Consiglio Conte, durante un'intervista rilasciata al quotidiano di via Solferino ha sottolineato che in questi giorni difficili per l'emergenza di Coronavirus è necessario che si ritrovi coesione, unità nazionale e non si faccia polemica.

Poi, il premier si è rivolto direttamente a Matteo Salvini che, nei giorni scorsi, in più occasioni, ha attaccato l'operato del governo. "A chi vuole speculare e ci accusa di volere i pieni poteri - ha affermato Conte - dico che stiamo lavorando in accordo con i diversi governi territoriali e che tutte le misure adottate sono state studiate per essere efficaci, adeguate e coerenti". Quindi ha evidenziato che tutte le decisioni prese poggiano sempre su valutazioni prese con il comitato tecnico-scientifico.

Il presidente del Consiglio. ha anche rincarato la dose aggiungendo: "Chi crede di poter lucrare in termini di consenso politico alimentando la paura non fa l'interesse della nazione". Il premier, che proprio non ci sta a farsi crocifiggere dall'opposizione, ricordando ancora una volta che stiamo attraversando un'emergenza che ci impegna severamente, ha richiamato anche alla prudenza e all'unità di intenti e azioni.

"L’Italia - ha concluso - si aspetta un atteggiamento responsabile, collaborativo e professionale da tutte le forze politiche".

Coronavirus ed economia

Il presidente del Consiglio ha provato anche a rassicurare le diversi parti sociali. Il governo starebbe già lavorando ad un pacchetto contenente diverse misure economiche strutturali volte a sostenere i settori più colpiti dall'emergenza Coronavirus.

Nei prossimi giorni, sicuramente, verranno organizzati i primi incontri con imprese e sindacati per definire provvedimenti utili ed una "complessiva terapia d’urto in grado di accelerare la spesa per investimenti”.

Il premier ha anche ricordato che l'emergenza sta interessando non solo l'Italia, ma anche diverse aree del pianeta; tuttavia, il nostro Paese sta mostrando grande responsabilità. "Non dobbiamo recuperare credibilità perché siamo un esempio di affidabilità: da subito, infatti, abbiamo saputo adottare misure draconiane".

Conte, dichiarando che l'emergenza non ci deve dividere, ma unire ha invitato tutti alla calma.

"Il panico è una reazione ingiustificata e compromette l'efficienza complessiva del sistema, innescando speculazioni deprecabili sui prezzi di alcuni prodotti.

Aumentano i contagiati da Coronavirus

Ad oggi, mercoledì 26 febbraio, sono stati accertati 11 decessi da Coronavirus. In Austria, però, si stanno facendo alcuni accertamenti clinici su una turista italiana (una 56enne del Friuli-Venezia Giulia) ritrovata senza vita in un residence a Bad Kleinkirchheim. Si sospetta che la donna possa essere stata colpita da Covid-19 .

In mattinata, Il presidente della Lombardia, Attilio Fontana, ha confermato che è stata contagiata anche una bimba di 4 anni residente a Castiglione d'Adda (comune in provincia di Lodi all'interno della "zona rossa").

Giulio Gallera, assessore al Welfare Giulio Gallera, ha precisato che ci sono 4 minorenni positivi

ha poi aggiunto che sono quattro in tutto i minorenni risultati positivi al Coronavirus in Lombardia (due sono ricoverati al San Matteo di Pavia, mentre altri due sono in ospedale a Seriate, in provincia di Bergamo). Le ultime notizie, però, parlano di 7 minori contagiati.

Segui la nostra pagina Facebook!