A Milano un giovane migrante è risultato positivo al Coronavirus. Attualmente il ragazzo è in isolamento all'interno dell'ospedale militare di Baggio. La struttura d'accoglienza in cui era ospitato in via Fantoli è stata infatti sanificata. Domani la metà degli altri ospiti sarà trasferita in un altro centro di accoglienza poco distante.

A Repubblica sono arrivate al riguardo le parole dell'eurodeputato Pd Pierfrancesco Majorino che ha chiesto al comune di intervenire subito con serietà al fine di tutelare la salute dei tanti migranti presenti in città che lavorano come rider anche in questi giorni molto difficili per l'emergenza sanitaria.

Coronavirus: a Milano migrante positivo al virus

Come riportano Ansa e Repubblica è stato accertato il primo caso di un migrante positivo al coronavirus. La persona, ospite all'interno del centro accoglienza di via Fantoli a Miliano, è stata subito posta in isolamento in ospedale. Le sue condizioni comunque non sono gravi e pertanto non ha bisogno di essere ricoverato.

Anche le persone che condividevano la stanza con lui sono state poste in isolamento in applicazione dei protocolli e delle procedure di emergenza.

Gli spazi del centro di accoglienza sono stati sanificati ed è stato deciso di trasferire una parte dei circa 160 ospiti all'interno di una nuova struttura di accoglienza non molto distante da via Fantoli.

Coronavirus: Majorino chiede più tutele per migranti lavoratori

Secondo quanto riporta Repubblica la situazione è sotto controllo ma la notizia del migrante positivo fa accendere l'attenzione sulla questione delle persone migranti e dei senzatetto nella città di Milano, così come dei non minori non accompagnati.

L'eurodeputato del Partito Democratico Pierfrancesco Majorino, ex assessore alle Politiche Sociali, ha sottolineato come questa situazione costituisca "un'emergenza nell'emergenza".

A suo avviso sono necessari maggiori spazi per gli individui ospitati nei centri d'accoglienza, il politico ha così proposto l'utilizzo dello spazio di via Corelli, che può essere un luogo idoneo per gestire eventuali casi positivi.

"Attenzione a non sottovalutare la cosa, è indispensabile controllare al massimo" ha avvisato l'eurodeputato.

Majorino ha inoltre sottolineato come molti migranti facciano i rider e si espongano maggiormente al rischio contagi in questi giorni difficili per l'Italia e ancora più delicati per la città di Milano e per la regione Lombardia. L'esponente del PD ha quindi chiesto "di intervenire subito con serietà" in modo da tutelare la Salute di tante persone emarginate ancora più esposte ai rischi del coronavirus.

Segui la nostra pagina Facebook!