Il Corriere della sera ha divulgato nelle scorse ore una serie di sondaggi realizzati il 23 aprile da parte dell'istituto Ipsos di Nando Pagnoncelli, sia relativamente alla percezione degli italiani sull'evoluzione dell'emergenza sanitaria in corso, sia riguardo alle intenzioni di voto ai partiti e alla popolarità dei vari leader politici.

La percezione dell'emergenza nei cittadini

Secondo quanto rilevato da Ipsos il 23 aprile la percezione della gravità dell'emergenza sanitaria si mantiene elevata ma è in calo fra i cittadini: il 39% ritiene oggi che siamo al picco dell'emergenza, contro il 54% di inizio aprile.

Mentre chi ritiene che il peggio sia passato cresce del 15%, passando dal 6% di inizio aprile al 21% attuale. Sono in calo coloro che ritengono che il peggio debba ancora arrivare, attualmente quantificati al 22%.

Prevalgono inoltre nei sondaggi i favorevoli alla riapertura degli esercizi, ora al 49%, mentre sono al 37% i sostenitori di una chiusura a oltranza.

In questo scenario cresce il consenso per il Governo, che sale al 58%, più 2% rispetto a marzo, e al presidente Giuseppe Conte, ora al 66%, più 5%. Si tratta dei valori più alti dall'insediamento dei "giallo-rossi" al governo a inizio settembre fino a oggi.

Dem e pentastellati in crescita, Lega in calo

Riguardo alle intenzioni di voto al 23 aprile, la Lega mantiene il suo ruolo di primo partito italiano ma perde il 5,7% in circa un mese arretrando fino al 25,4%.

Al secondo posto il Pd, che con il 21,7% (+0,7%) si mantiene costante, mentre il balzo più importante lo compie il M5S, che si porta al 18,6%, con un incremento del 3,3% in un mese.

Quarto posto per Fratelli d'Italia con il 14,1% (in crescita dello 0,8%), e quinto per Forza Italia con il 7,5% (+0,7%).

Dietro troviamo Italia Viva al 3,1%, Sinistra Italiana-Articolo Uno al 2,0%, Europa Verde all'1,9%, +Europa all'1,7%, Azione!

all'1,4%. Tutte le altre liste minori, complessivamente considerate, sono quotate invece al 3%.

Sondaggi politici leader, al primo posto Speranza

Sempre secondo il sondaggio Ipsos del 23 aprile, riportato dal Corriere della Sera ,il trend dei partiti si conferma anche per i leader politici: i leader della maggioranza si presentano in crescita, quelli del centrodestra in calo.

In particolare la vetta è occupata per la prima volta da Roberto Speranza con il 37% (+4% da marzo), seguito da Giorgia Meloni al 35% (-6% in un mese), Franceschini al 34% (in crescita del 2%), Salvini al 31% (in discesa dell'8%).

Di seguito troviamo Zingaretti al 30%, Di Maio al 29%, Bellanova al 25%, Bonafede al 24%, Crimi al 22%, Berlusconi al 21% e Renzi al 13%.