Italia viva, nelle prossime ore, potrebbe diventare il vero e proprio ago della bilancia per il governo presieduto da Giuseppe Conte. Il Fatto quotidiano, nella sua edizione del 19 maggio, ha pubblicato un articolo in cui prova a ricostruire quellio che, secondo il pezzo a firma di Wanda Marra, rappresenterebbe la materia della mediazione Politica tra il partito di Matteo Renzi ed il resto della maggioranza rappresentata da Partito democratico (Pd) e Movimento 5 stelle (M5S). Vengono in particolare segnalati quelli che sarebbero gli auspici dei renziani di collocare in ruoli importanti due esponenti di spicco: Luigi Marattin e Maria Elena Boschi.

Italia viva avrebbe chiesto un incontro al premier

La votazione sulla mozione di sfiducia verso il ministro di Giustizia Alfonso Bonafede rappresenta un passaggio cruciale per il futuro del governo. Fondamentale sarà il ruolo di Italia viva che, però, secondo Il Fatto quotidiano avrebbe chiesto un vertice al presidente del Consiglio Giuseppe Conte. L'articolo rilancia l'opinione di un non citato membro dal governo che avrebbe messo in rilievo il fatto che un incontro con il premier potrebbe presupporre non delle proposte, bensì posizioni di primo rilievo etichettate come 'poltrone'.

Maria Elena Boschi avrebbe ambizioni da ministro

Secondo quanto riporta Il Fatto quotidiano, potrebbero essere due gli obiettivi di Italia viva.

"La vera battaglia dei renziani - si legge - sarebbe quella di portare Luigi Marattin alla guida della commissione Bilancio della Camera, ora che si cambiano i vertici degli organismi di Camera in Senato". L'altro traguardo che potrebbe volere Matteo Renzi, a detta del quotidiano diretto da Marco Travaglio, sarebbe "un rimpasto" per il governo.

Questo si sposerebbe con ciò che viene definito un tema classico del renzismo: "le ambizioni di Maria Elena Boschi". Viene, infatti, catalogata nell'articolo come "una convinzione dei pesi massimi del Pd" il fatto che la fedelissima dell'ex premier vorrebbe fare il ministro.

Non resta che attendere per capire quali saranno i prossimi passaggi che aiuteranno a definire i rapporti tra Italia Viva ed il resto della maggioranza.

Proprio nei confronti del partito di Matteo Renzi erano arrivati importanti segnali d'intesa con il varo della sanatoria per i migranti impegnati in agricoltura e fortemente voluta dal Ministro Teresa Bellanova, facente capo proprio al partito dell'ex sindaco di Firenze.

Nel frattempo si attende proprio l'intervento di Matteo Renzi in aula quando, nella giornata del 20 maggio, dovrebbe chiarire la sua posizione sul ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la pagina Pd
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!