Il sondaggio politico di Swg per il Tg di La7 di lunedì 25 maggio delinea elementi di continuità e qualche segnale in controtendenza rispetto alla rilevazione pubblicata lunedì scorso, lunedì 18 maggio, da parte dello stesso istituto.

La Lega rimarrebbe stabilmente il primo partito italiano, in leggerissima flessione ma sempre con largo margine rispetto al Partito Democratico. In crescita, con un trend che continua da mesi, Fratelli d'Italia. Tra i partiti minori viene dato in ribasso Matteo Renzi con Italia Viva che sarebbe superata anche da Azione di Carlo Calenda.

Sondaggio Swg lunedì 25 maggio: Lega sempre primo partito al 26,9%

Il sondaggio divulgato come ogni lunedì sera nel telegiornale di Enrico Mentana, vede la Lega stabilmente come primo partito italiano con il 26,9% rispetto al 27% della scorsa settimana. La forza guidata da Matteo Salvini allunga il vantaggio rispetto al secondo partito italiano, ovvero il Partito Democratico di Nicola Zingarett, dato al 20,2% nella rilevazione Swg, ovvero in flessione dello 0,4% in una settimana.

Terza posizione per il Movimento 5 stelle che però viene avvicinato da Fratelli d'Italia. Calo dello 0,3% per il partito retto da Vito Crimi che nel giro di sette giorni scenderebbe dal 16% al 15,7%. Invece Giorgia Meloni e Fratelli d'Italia salgono dal 14,0% al 14,5% guadagnando mezzo punto percentuale in una settimana.

Cresce Forza Italia e Calenda sorpassa Renzi

Proseguendo nell'analisi dei dati degli altri partiti, nella rilevazione Swg per il TgLa7, emergerebbe la crescita di Forza Italia. Il partito di Silvio Berlusconi in una settimana passa dal 5,7% al 6,3%, più 0,6%.

Calerebbero invece Sinistra Italiana- Articolo Uno che, adesso, sarebbero quotate al 3,4%, in ribasso dello 0,3% in sette giorni.

C'e poi un dato che potrebbe far discutere: Azione di Carlo Calenda in questa rilevazione sorpasserebbe Italia Viva di Matteo Renzi. Il movimento di Calenda infatti è dato in crescita dello 0,3% e salirebbe dal 2,6% al 2,9%. Invece compie il percorso opposto Italia Viva che scenderebbe dello 0,3% e passerebbe quindi dal 3% al 2,7%.

Tra i partiti minori da segnalare il 2,1% di +Europa, che scenderebbe in una settimana dello 0,1%. Sarebbero invece in crescita i Verdi, quotati all'1,7% rispetto all'1,5% di sette giorni fa. Crescita attribuita anche per il partito Cambiamo! del presidente della Liguria Giovanni Toti, che passerebbe dall'1,1% all'1,3%. Il 2,3% degli intervistati ha detto che voterebbe per un "altro partito" minore, mentre è pari al 41% la quantità delle persone che non si sono espresse.

Questo è quanto emerge dal sondaggio Swg divulgato dal telegiornale diretto da Enrico Mentana, con la coalizione di centrodestra che rimarrebbe in vantaggio sulla somma dei voti dei quattro partiti che al momento sostengono il governo Conte: infatti la coalizione Lega, FdI e Fratelli d'Italia avrebbe il 47,7% dei consensi, contro il 42,0% dato dall'insieme di Pd, M5S, Italia Viva e Sinistra Italiana-Articolo Uno.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la pagina Matteo Salvini
Segui
Segui la pagina M5S
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!