Matteo Renzi, leader di Italia viva, si è recato a San Lazzaro di Savena, nel bolognese, per la presentazione del suo nuovo libro "La mossa del cavallo". Nel corso della serata si è anche soffermato su alcune vicende interne al Partito democratico.

Interrogato dalla sindaca del comune bolognese, Isabella Conti, su un'eventuale candidatura del governatore dell'Emilia-Romagna Bonaccini alla guida del Pd nazionale, Renzi ha risposto: "Corri, accelera, non avere paura".

Matteo Renzi su Bonaccini: 'Nella sua regione c'è Maranello, quindi corri e non avere paura'

Nel corso della presentazione del libro "La mossa del cavallo", la sindaca di San Lazzaro Isabella Conti ha chiesto a Renzi cosa direbbe a un presidente di Regione che sarebbe disposto a guardare a Roma.

Un riferimento nemmeno troppo velato al neo-eletto governatore dell'Emilia Romagna Stefano Bonaccini.

L'ex premier ha risposto affermando che se quel presidente fosse Bonaccini, gli direbbe di non dimenticarsi che nel territorio che amministra c'è Maranello, quindi gli direbbe di correre e di non avere paura di mettersi in gioco. Quindi ha aggiunto che, anche se è bello pronunciare spesso la parola "noi", in alcune circostanze è anche opportuno saper dire "io". Ovvero: "Io mi metto in gioco, io rischio". D'altronde, secondo il fondatore di Italia viva, ora come ora a Roma c'è bisogno di persone concrete.

Renzi: ottimo rapporto con Zingaretti ma c'è frustrazione per alcune scelte del Pd

L'ex presidente del consiglio, prima di salire sul palco, ha dribblato le domande dei cronisti dichiarando che qualsiasi sua affermazione su un'eventuale candidatura di Bonaccini come segretario del Pd sarebbe stata strumentalizzata contro di lui.

Quando si è confrontato con la sindaca Conti, però, si è lasciato andare ad una sorta di endorsement. Renzi ha sottolineato che in questo momento il rapporto con il segretario del Pd Nicola Zingaretti è ottimo. Nonostante ciò, c'è un pizzico di frustrazione quando nota che il Partito democratico si muove verso posizioni care al Movimento 5 stelle com'è avvenuto in Liguria dove la candidatura comune di Sansa alle prossime regionali è quanto di più lontano possa esserci da Italia viva.

Renzi ha preferito non parlare delle elezioni comunali a Bologna previste nel 2021, poiché in questo momento bisogna concentrarsi sulle amministrative d'autunno. Sugli accordi a livello territoriale con il Movimento 5 stelle, l'ex sindaco di Firenze si è detto contrario perché i grillini "non sono un affetto stabile".

Infine, ancora in riferimento a Bonaccini, ha evidenziato che la sua vittoria elettorale in Emilia Romagna è la dimostrazione che: "Non c'è bisogno dell'alleanza con loro (M5s, ndr) per vincere".

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la pagina Pd
Segui
Segui la pagina Matteo Renzi
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!