Stanno facendo discutere le dichiarazioni di Ida Carmina, sindaco di Porto Empedocle. L'esponente del Movimento 5 Stelle ha invitato con toni piuttosto ruvidi gli esponenti del governo a prendere contezza della difficile situazione del suo comune. Si tratta, infatti, di uno dei lembi d'Italia che maggiormente è interessato da sbarchi di navi che trasportano migranti. Un problema non da poco a livello organizzativo in tempi normali, amplificato dalla fase attuale contraddistinta dal coronavirus.

Porto Empedocle è un luogo turistico

Gli ultimi fatti di cronaca parlavano del caso legato allo sbarco a Porto Empedocle dei 180 migranti arrivati a bordo della Ocean Viking.

Le parole del primo cittadino del comune siciliano sono arrivate proprio nell'imminenza dell'evento previsto. Ida Carmina ritiene, infatti, che non abbia alcun senso che le navi stiano ferme in rada a Pozzallo e poi vengano portate nel suo comune per fare un trasbordo considerato rischioso in questa fase pandemica. La principale preoccupazione è che una zona particolarmente turistica possa subire un contraccolpo importante sotto il profilo degli arrivi derivante dal danno d'immagine. "Porto Empedocle - specifica - è un paese splendido e venire distrutti economicamente per quest'immagine falsata non è giusto". Un'eventuale stagione estiva negativa equivarrebbe ad un dramma economico per la zona.

Ed è questo il motivo per il quale, anche a muso duro, chiama in causa i vertici nazionali.

Carmina chiama in causa Conte e Lamorgese

Quello di Ida Carmina è stato un vero e proprio sfogo-appello raccolto dell'Adnkronos. L'amministratrice ha reclamato attenzione per il suo territorio senza affidarsi a giri di parole.

In particolare ha esortato gli esponenti del governo a muoversi verso la Sicilia. "Invece - ha tuonato - di fare i radical chic da Roma, seduti sui loro comodi scranni, vengano qui a capire e a vedere la situazione disastrosa".Tra le sue parole è emerso un pensiero specifico nei confronti del presidente del Consiglio e del ministro dell'Interno che sarebbero stati oggetto di invito da parte del sindaco.

L'idea di Carmina è che da lontano loro vedano le cose con una dimensione diversa, mentre andandole a toccare con mano prenderebbero contezza di una situazione descritta da lei come particolarmente complicata. Riguardo alla situazione di Porto Empodcle si sarebbe interessato il ministro degli Esteri Luigi Di Maio. Proprio nei suoi confronti è arrivato un ringraziamento particolare. L'ex capo politico grillino si è sincerato di cosa il sindaco avesse bisogno e ha dato disponibilità a dare aiuto come governo. Tra le richieste fatte da Ida Carmina c'è stata quella di spostare la nave da Porto Empedocle a Pozzallo.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!