La nuova canzone di Fedez fa notizia non solo nel panorama musicale, ma anche in quello politico. Il suo ultimo pezzo si chiama "Roses" ed è frutto di un lavoro portato avanti con Dargen D'Amico. Nel testo i riferimenti alla Politica, ai Dpcm e al coronavirus sono tutt'altro che velati. Quelle che sembrano delle vere e proprie critiche proposte in chiave quasi satirica non fanno sconti a nessuno. Riguardano Matteo Salvini come l'ala di maggioranza. Quello che è certo è che faranno discutere, alla luce della portata mediatica dell'artista. Era stato lo stesso Fedez, secondo diverse testate, a rivelare che avrebbe scritto una canzone che gli avrebbe comportato addirittura il rischio di querele.

Fedez parla anche dei Benetton

Tra le frasi che, indubbiamente, faranno rumore c'è quella legata al ponte Morandi e alla società che ne deteneva la gestione prima del crollo: "Io vi chiedo pardon - canta Fedez - mica come i Benetton". Si deve, invece, tornare all'estate scorsa per interpretare i versi che sono dedicati a Matteo Salvini. Un anno fa ci furono polemiche per il fatto che il leader della Lega venne fotografato sulla moto d'acqua della polizia. Un privilegio che, per molti, sarebbe stato possibile solo per chi è figlio di un politico rilevante. "Salvini - si legge nel testo di Fedez - non può più rubare ai poliziotti il pedalò".

Frecciate anche nei confronti di Maurizio Gasparri

Tra i poltici tirati in ballo c'è uno con cui il rapper si è spesso scontrato.

"Senza testa - canta Fedez - l'uomo sopravvive pochi istanti, eccezion fatta per Gasparri". Restando, però, nell'ambito del centrodestra c'è un ulteriore frecciata nei confronti di Matteo Salvini quando nel testo si legge un invito a non discutere per il divieto di fare dei selfie. Non mancano poi i riferimenti ad alcuni protagonisti dell'ala governativa e agli scandali legati alla pedofilia nella Chiesa cattolica.

"Meglio - si legge nel testo - bimbe di Conte che bimbi dai preti". Fedez scrive, inoltre, di sognare il Salento, ma nella narrazione c'è qualcosa che va storto. "C'è - scrive - Rocco Casalino che mi caccia dal privé". Il riferimento va naturalmente al portavoce del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

Non resta adesso che attendere per capire se e in che modo arriverà la risposta delle tante figure della politica che sono state chiamate in causa. Con alcune di loro, tra cui il citato Gasparri e lo stesso Salvini, non sono già mancati momento di dissing attraverso i rispettivi canali social. Di certo c'è che la canzone avrà un'eco mediatica particolarmente forte, considerata la capacità di collezionare successi dimostrata dal cantante negli ultimi anni.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la pagina Matteo Salvini
Segui
Segui la pagina Fedez
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!