Matteo Renzi, all'interno della sua enews pubblicata sulla pagina ufficiale Facebook nella serata del 31 luglio, è tornato sul caso politico della settimana e sul voto che ha mandato Matteo Salvini a processo per il caso Open Arms. In particolare Renzi ha affermato che il garantismo non è evitare i processi, ma seguire le regole.

Renzi poi ha parlato anche dell'altro ex ministro coinvolto nella vicenda, Danilo Toninelli: 'Se domani fosse richiesta l’autorizzazione a procedere per lo stesso reato contro l’altro ex ministro interessato, non avrei dubbi a votare nello stesso identico modo'. Renzi, parlando del voto in Senato, ha spiegato che nell'azione Politica di Salvini in quel frangente c'erano solamente la ricerca di visibilità dal punto di vista personale e del proprio partito.

Matteo Renzi parla del suo voto contro Salvini

Matteo Renzi sostiene che chi lo critica perché avrebbe dovuto salvare dal processo l'ex ministro dell'Interno Matteo Salvini in nome del garantismo, non avrebbe ben presente che garantismo non è evitare i processi, ma seguire le regole. Per il leader di Italia Viva, in caso di reato ministeriale, si fa riferimento all'articolo 96 della costituzione. E aggiunge che, se venisse richiesta un'analoga autorizzazione a procedere contro l'altro ex ministro interessato Danilo Toninelli, per lo stesso reato, voterebbe nella stessa maniera.

Renzi spiega che Italia Viva ha studiato le carte, non basa le proprie opinioni su tweet. L'ex presidente del consiglio dichiara che per salvare Salvini si sarebbe dovuto dire che tenere ferme in ostaggio in mare 200 persone era una scelta legata ad un interesse costituzionalmente tutelato.

Secondo Renzi, Salvini ha voluto strumentalizzare il tema immigrazione

Secondo Renzi, invece, Salvini lo avrebbe fatto per strumentalizzare il tema legato all'immigrazione. Con un chiaro intento di avere visibilità personale per sé stesso e per il proprio partito. Obiettivo, per l'ex premier, non sarebbe stato quello di diminuire il numero degli sbarchi ma di aumentare il numero dei followers.

Sull'attacco di Salvini alla sua persona in Senato, Renzi afferma che, dopo le sue esternazioni su Mes e Coronavirus, Salvini andrebbe salvato da sé stesso.

Il senatore toscano aggiunge poi che esisterebbe un tema legato alla Giustizia, tra intercettazioni, correnti, finanziamenti e invasioni di campo tra magistratura e politica.

Poi afferma che Italia Viva è l'unica forza che parla di intercettazioni illegali. Ma proprio per questo occorre, secondo l'ex premier, fare un discorso complessivo e organico sul funzionamento della giustizia nel nostro Paese.

Infine Renzi rivendica che Italia Viva è l'unico partito che si chiede in maniera pubblica se un magistrato bravo - ma non iscritto a nessuna corrente - sia nelle condizioni di fare carriera nello stesso modo di chi l'appoggio di una corrente ce l'ha.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la pagina Matteo Salvini
Segui
Segui la pagina Matteo Renzi
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!