La nave Open Arms della quasi omonima Ong spagnola Proactiva Open Arms è giunta nella serata di ieri, 16 settembre, di fronte al porto di Palermo. A bordo dell’imbarcazione, oltre all’equipaggio, ci sono 278 migranti soccorsi in mare nei giorni scorsi. Oggi, 76 di loro si sono gettati in mare allo scopo di raggiungere la costa siciliana a nuoto. Una forma di protesta che non è piaciuta affatto al presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci, il quale se la prende con l’Europa e accusa le Ong di dirigersi solo verso i porti della sua isola. Ancora più duro Matteo Salvini. Il leader della Lega parla apertamente di “ricatto” delle organizzazioni umanitarie all’Italia.

La Open Arms a Palermo: 76 migranti si tuffano in mare

Dunque, come appena accennato, la nave Open Arms ha gettato l’ancora al largo del porto di Palermo dopo una missione nel Mediterraneo durata diversi giorni. I 278 migranti che ospita a bordo sono infatti stati soccorsi in tre diversi interventi, effettuati a partire dall’8 settembre scorso. Dopo una nottata passata sulla Open Arms senza essere trasferiti sulla costa siciliana, questa mattina 76 di loro hanno deciso di gettarsi in mare per raggiungerla a nuoto. A comunicarlo è stata la stessa Ong tramite i suoi canali social. “Situazione critica a bordo - si legge in un post pubblicato su Twitter dall’equipaggio - 76 persone si sono gettate in acqua nel tentativo di raggiungere la costa”.

Le motovedette della Capitaneria di Porto hanno poi provveduto a recuperare i naufraghi.

La reazione di Musumeci: ‘Una beffa’

Di fronte all’ennesimo arrivo di un’imbarcazione umanitaria di fronte alle coste italiane, come nel caso di Open Arms, il governatore siciliano Musumeci non riesce a trattenere la sua irritazione.

“Leggere sui giornali che l'Europa cambia la linea sui migranti, mentre tutte le Ong si dirigono solo sui porti siciliani, suona come una beffa”, dichiara Musumeci. Il suo riferimento è alle recenti dichiarazioni della presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, la quale ha promesso un cambio di rotta dell’Europa sul tema dell’immigrazione, partendo dalla modifica del Trattato di Dublino.

“Da mesi chiediamo al governo centrale di mettere in sicurezza igienico-sanitaria hotspot e centri di accoglienza - accusa - ma ancora passano i giorni, le settimane e non si è visto un solo intervento concreto”.

Salvini contro Open Arms: ‘Immigrati clandestini portati a Palermo’

Se la reazione di Nello Musumeci agli ennesimi sbarchi dalla Open Arms è veemente, ancora più dura appare quella di Matteo Salvini.

Il leader della Lega pubblica alcuni post su Twitter per denunciare il fatto che l’Italia sarebbe “sotto ricatto di Ong straniere”. Secondo Salvini “gli altri Paesi del Mediterraneo non li fanno arrivare”, mentre nel nostro Paese “porti aperti e ricca ospitalità su navi da crociera, mentre i trafficanti di esseri umani e i finti buoni che col business dell'immigrazione alimentano la loro mangiatoia si fregano le mani”. Il segretario del Carroccio ringrazia ironicamente Pd e M5S per “l’ottimo lavoro” svolto”.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la pagina Matteo Salvini
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!