Oggi, domenica 27 dicembre, sarà l'ultimo giorno di lockdown dell'Italia, prima dei tre giorni di zona arancione. Poi si ritornerà in zona rossa a partire da giovedì 31 dicembre, per evitare qualsiasi assembramento durante la notte di Capodanno. Zona rossa che sarà estesa fino al 3 dicembre e anche al 5 e 6 gennaio. Il 4 si tornerà in zona arancione. L'ultimo Dpcm del 18 dicembre, firmato dal premier Giuseppe Conte, prevede restrizioni al fine di arginare una possibile terza ondata di contagi che metterebbe a rischio il nuovo anno. Nonostante l'arrivo dei vaccini in Italia nella notte di Santo Stefano, il virus continua a circolare e a mietere vittime.

Non bisogna, dunque, abbassare la guardia.

Vietati gli spostamenti tra Regioni

Una delle restrizioni in vigore dal 21 dicembre e fino al 6 gennaio è quella che vieta ogni spostamento da una Regione all'altra. Differentemente dai giorni di zona rossa, nei prossimi tre giorni ci si potrà spostare all'interno del proprio Comune senza autocertificazione, salvo durante le ore di coprifuoco, programmato dalle 22 alle 5 del mattino. Sarà consentito lo spostamento tra comuni sotto i 5.000 abitanti e nel raggio di 30 chilometri, anche se questo dovesse significare spostarsi in un'altra Regione.

Riaprono i negozi, chiusi invece bar e ristoranti

I negozi potranno riaprire con orari fino alle 21. Il tutto per evitare assembramenti di ogni tipo in una singola fascia oraria.

Bar e ristoranti, invece, dovranno continuare a rimanere chiusi e potranno limitarsi solo all'asporto e alla consegna a domicilio, garantita fino alle 22. Non potranno essere consumate bevande nei pressi del bar o nelle zone adiacenti ad essi. Restano aperti gli autogrill e i servizi di ristorazione di stazione e aeroporti.

Piccoli allentamenti prima del lockdown di Capodanno

Piccola ripresa per l'economia italiana nei prossimi tre giorni. Il Governo ha deciso di allentare, anche se di poco, le misure di contenimento per evitare il possibile diffondersi dei contagi nel periodo delle festività natalizie. Ma per gli italiani il lockdown non finisce oggi. Già da giovedì 31 dicembre il Paese sarà di nuovo in zona rossa, per scongiurare possibili assembramenti durante la notte di Capodanno.

Il 31, infatti, il coprifuoco sarà esteso fino alle 7 di mattina e non si potrà circolare all'interno del proprio Comune senza autocertificazione o per comprovate esigenze lavorative, di salute o di necessità. Sarà altresì vietato muoversi da una Regione all'altra. Durante i giorni rossi, però, sarà consentito svolgere attività ludica o motoria nei pressi della propria abitazione.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!