Maria Elena Boschi ministro del governo Conte dopo un rimpasto? Al momento si tratta solo di un retroscena riportato dal Corriere della Sera e da altri organi di stampa. Ma l'ipotesi di un ritorno a Palazzo Chigi di Boschi dopo le esperienze con i governi Renzi e Gentiloni fa discutere. Il leader di Italia Viva si affretta a smentirla su Twitter parlando di "veline del Palazzo che riempiono i giornali di totoministri". Anche il giornalista Nicola Porro si sofferma sull'argomento durante la sua rassegna stampa quotidiana, prendendola però in maniera poco seria. Porro, infatti, sorride all'idea che il ventilato ingresso della fedelissima renziana nel governo costringa poi il suo collega Marco Travaglio a difenderla pur di difendere il presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

Ipotesi Boschi ministro, Renzi: 'Non vogliamo nessuna poltrona'

Secondo il quotidiano milanese, dunque, il nome di Maria Elena Boschi potrebbe entrare nella trattativa per un possibile rimpasto di governo. La deputata di Italia Viva potrebbe quindi tornare a ricoprire il ruolo di ministro dopo l'esperienza del 2014 come ministro per le Riforme costituzionali durante il governo Renzi, e quella di sottosegretario alla presidenza del Consiglio sotto quello Gentiloni nel 2016. Per lei si prospetterebbe la poltrona delle Infrastrutture al posto della dem Paola De Micheli, o quella del Lavoro in sostituzione della pentastellata Nunzia Catalfo. "Non vogliamo nessuna poltrona - chiarisce però il leader di Iv sui suoi canali social - siamo infatti gli unici disponibili a lasciare le poltrone.

Se le nostre idee servono, ci siamo. Se le nostre idee non servono, tenetevi anche le poltrone. Le poltrone servono per far accadere le cose, non sono fini a se stesse".

Renzi sul caso Boschi: 'Chiacchiere'

Matteo Renzi, rispondendo alle domande dei suoi fan su Twitter, non cita espressamente il nome di Maria Elena Boschi, ma denuncia le "veline del Palazzo" che a suo dire "riempiono i giornali di totoministri".

Secondo l'ex premier si tratterebbe solo di "chiacchiere buone solo per dar l'idea che si risolve tutto con un rimpastone".

Nicola Porro scatenato contro Marco Travaglio

A prenderla meno seriamente del leader di Italia Viva è, come già accennato, Nicola Porro. Il giornalista commenta la notizia del possibile rimpasto di governo criticando nuovamente sia Giuseppe Conte che Matteo Renzi.

Uno scontro tra i due che Porro definisce come una "cosa abbastanza ridicola, se non farsesca". Ma l'aspetto della vicenda che lo fa letteralmente "godere come un riccio" è che l'ipotesi dell'ingresso di Boschi al governo possa verificarsi veramente. Porro premette di non avercela con lei e di trovarla anche "simpatica", ma fa notare sorridendo che "ci troveremo Travaglio che nei giorni scorsi ha difeso i responsabili, ha difeso la moglie di Mastella, poi dice no alle elezioni perché sono una cosa scandalosa. Pur di difendere Conte, questo si troverà a difendere la Boschi. È l'unico divertimento che ci può essere nelle prossime ore", conclude.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!