Bufera Politica e social su Renata Polverini dopo il voto di fiducia al governo Conte della ormai ex deputata di Forza Italia. La deputata minaccia azioni legali contro qualsiasi organo di stampa che deciderà di pubblicare nuovamente un fermo immagine risalente al 2010, in cui la ex presidente della Regione Lazio sembra cimentarsi nel saluto romano, una tipica gestualità fascista. A questo proposito, Polverini dichiara di non essere mai stata fascista.

Intanto, il suo nome diventa trend topic su Twitter, mentre tutti i suoi ormai ex colleghi di partito, a cominciare da Antonio Tajani, la rinnegano.

Sullo sfondo della sua scelta, una presunta storia d’amore con il parlamentare Pd Luca Lotti, che lei smentisce immediatamente sul Corriere della Sera.

Renata Polverini nega di aver fatto il saluto romano

Da quando Renata Polverini ha votato in favore del governo Conte, sui social network, ma anche su alcuni organi di stampa, si sono diffuse a macchia d’olio immagini della deputata presumibilmente impegnata a compiere il saluto romano. Il suo braccio teso non sembrerebbe lasciare dubbi, almeno a giudicare da un unico fermo immagine. E, invece, tramite una nota, Polverini fa sapere di aver conferito mandato al suo avvocato di “tutelare la propria immagine in tutte le sedi più opportune, in relazione all’uso improprio e strumentale di un ‘frame’ tratto da un video dei festeggiamenti che si sono tenuti in Piazza del Popolo, il 29 marzo 2010”.

Il frame che, appunto, la immortalerebbe a fare il saluto romano.

Polverini: ‘Mai stata fascista’

Ma la decisione dei suddetti organi di stampa di scegliere proprio quell’immagine sarebbe “palesemente tendenziosa” e avrebbe il solo scopo di dipingere Polverini come fascista. Insomma, un “fermo immagine capzioso e strumentale”, quello del saluto romano, tra l’altro già noto agli addetti ai lavori da un decennio”.

La stessa Polverini, poche ore prima, intervistata da La7, per replicare a Matteo Renzi che la aveva definita il “soccorso nero” al governo, aveva precisato di non essere “mai stata fascista”.

Smentita la presunta storia con Luca Lotti: 'Un amico'

Intanto, però, sul caso Polverini si apre anche una parentesi ‘rosa’. Su un noto quotidiano online scandalistico, infatti, è apparsa la notizia di un suo presunto flirt con Luca Lotti.

Indiscrezione che la deputata è costretta a smentire al Corriere della Sera. “Non scherziamo, Luca è un mio amico”, replica Polverini alla domanda posta dal giornalista del quotidiano milanese. Durante l’intervista, arriva anche la conferma dell’intenzione di querelare chi pubblicherà il fermo immagine ‘incriminato’ del presunto saluto romano.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!