Le ultime settimane sono state senza dubbio molto intense per Rocco Casalino, ex portavoce del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, oltre che esperto di comunicazione per il Movimento 5 Stelle. Casalino, infatti, ha pubblicato un libro e per questo nelle ultime settimane ha fatto il giro di molte emittenti televisive per presentare il suo lavoro. Alcune di queste ospitate sono state un po' burrascose, come quella avvenuta lo scorso martedì 23 febbraio a Cartabianca, quando Casalino ha dovuto subire gli attacchi di Bruno Vespa. Ieri, giovedì 25 febbraio, l'ex portavoce di Conte è stato ospite a Piazzapulita, dove ha avuto un altro scontro, questa volta con il conduttore Corrado Formigli.

Formigli a Casalino: 'Non ci hai mai mandato Conte'

L'intervista di Casalino è subito iniziata con un frecciatina, neanche troppo velata. Formigli, infatti, ha subito dato del tu a Rocco, (come quando si sentono in privato, come svelato dallo stesso conduttore, ndr), utilizzando un tono informale. Il giornalista di La7 ha allora approfittato di questo per criticare l'operato di Casalino da responsabile della comunicazione del M5S: "Sai qual è il messaggio più frequente che mi hai mandato in questi anni? No caro, per tutte le volte che non ci mandavi gli ospiti, quasi sempre". Formigli ha poi marcato il fatto che, negli anni in cui Conte è stato presidente del Consiglio, non è mai andato a Piazzapulita.

Anche Di Maio, secondo il giornalista, è stato mandato da Casalino a Piazzapulita "rarissimamente".

Casalino risponde a Formigli: 'Mandavo gli esponenti del M5S in base agli ascolti'

Casalino, comunque, non si è lasciato intimidire dalle provocazioni di Formigli e ha deciso di rispondere a tono, affermando che decideva se inviare gli esponenti del Movimento nei talk utilizzando come criterio gli ascolti del programma: "Se facevi 10 milioni di spettatori te li avrei mandati tutte le settimane".

Una frecciatina, anch'essa, poco velata, con Casalino che ha di fatto affermato che il programma di Formigli ha pochi ascolti. Il conduttore, poco dopo, ha deciso però di tornare alla carica, affermando di aver sentito che Casalino decideva di inviare gli esponenti del Movimento nei programmi più difficili, in modo tale potessero fare una figura più bella: "Non mi pare che tu, con me, abbia utilizzato questo criterio", ha affermato Formigli.

Nel corso dell'intervista, poi, l'ex portavoce di Conte si è lasciato andare a un'ammissione di responsabilità che, fino ad ora, non era mai stata pronunciata: Casalino, infatti, ha affermato che la frase celebre 'abbiamo abolito la povertà' (arrivata subito dopo l'approvazione del reddito di cittadinanza, ndr) "è stata un errore mio e andava detta meglio". L'intervista-incontro, alla fine, si è conclusa con Casalino che ha avuto l'ultima parola: "Hai approfittato di questa situazione per toglierti tutti i sassolini".

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!