Gli scontri in piazza Montecitorio a Roma e le proteste di ristoratori e commercianti in tutta Italia contro le chiusure fanno discutere la Politica. Nel dibattito sulla difficile condizione delle partite iva, le cui attività molto spesso sono ancora chiuse a causa dell’emergenza Coronavirus, si inserisce anche Matteo Bassetti. Il responsabile della Clinica di malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova punta il dito contro i movimenti no-vax che, a suo dire, potrebbero nascondersi dietro alle proteste degli imprenditori al solo scopo di soffiare sul fuoco dell’anti-vaccinismo.

Scontri tra manifestanti e forze dell’ordine in piazza Montecitorio

Nella giornata di martedì 6 aprile sono state molte le manifestazioni in tutta Italia di ristoratori, commercianti e partite iva contro la chiusura delle loro attività. Quella più seguita dai media è stata sicuramente la protesta di piazza Montecitorio a Roma, di fronte alla sede del parlamento. Negli scontri tra manifestanti e forze dell’ordine sono rimasti feriti due agenti, mentre sette persone sono state identificate e fermate. La situazione sarebbe degenerata quando alcuni manifestanti hanno cercato di sfondare le transenne che cingevano la piazza. A quel punto la polizia ha risposto con delle cariche ai ripetuti lanci di oggetti.

Anche Sgarbi, il movimento di Paragone e CasaPound in piazza

Presenti in piazza Montecitorio anche le bandiere di Italexit, il movimento politico anti europeista fondato dal senatore ex M5S Gianluigi Paragone, diversi esponenti di CasaPound, partito di estrema destra, e il deputato di Forza Italia Vittorio Sgarbi che ha tenuto un breve comizio.

“È un governo di pazzi e di matti che in nome della nostra salute fa il vostro danno. Fingono di occuparsi del vostro bene, ma fanno soltanto il vostro male”, ha affermato Sgarbi rivolto ai manifestanti.

L’opinione di Matteo Bassetti sui fatti di Montecitorio

“Sicuramente c’è del malcontento. Però molti di quelli che sono no-mask, sono anche no-vax”, dichiara invece Matteo Bassetti ospite il giorno successivo di Tagadà su La7 parlando dei fatti di Montecitorio.

“Quindi attenzione, perché il fatto che le cose non vadano benissimo ad alcuni fa anche gioco - prosegue Bassetti - perché alla fine c’è purtroppo nel nostro Paese una componente molto più forte di quanto qualcuno pensasse di vaccino-scettici o addirittura di anti-scienza e anti-vaccini”. La conduttrice Tiziana Panella obietta che “però non so se quei ristoratori ieri erano veramente no-vax, o se erano semplicemente arrabbiati”. Ma il suo ospite non le dà retta e completa il suo ragionamento: “Per cui non vorrei che in quella parte ci fosse anche qualcuno che si nasconde dietro alla protesta per protestare non tanto contro il fatto che i vaccini non ci siano, ma proprio contro il fatto che i vaccini ci siano e che funzionino”.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la pagina Politica
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!