Il mondo delle notizie è complesso e le storie, così come le foto false spesso vengono ampiamente condivise sui social media. Il team editoriale di Blasting News individua ogni settimana le bufale più popolari e le informazioni fuorvianti per aiutarti a distinguere il vero dal falso. Ecco le Fake News più condivise di questa settimana.

Mondo

L'articolo che avverte che scuotere un piumino può provocare un infarto è falsificato

Affermazione falsa: gli utenti dei social hanno condiviso uno screenshot di un presunto articolo pubblicato dall'emittente britannica ITV News secondo cui che gli scienziati hanno avvertito che scuotere un piumino troppo vigorosamente mentre si fa il letto può aumentare le probabilità di un infarto.

Alcuni post sostengono che l'articolo è una "prova" di un presunto tentativo di coprire gli effetti collaterali del vaccino per il COVID-19.

Verità:

  • In una dichiarazione a Reuters, un portavoce di ITV News ha detto che l'articolo condiviso sui social media è falso ed è stato manipolato per simulare una notizia dell'emittente.
  • Una ricerca sul sito di ITV News e sui suoi account social non trova alcun articolo con le stesse informazioni che circolano sui social.

Stati Uniti

È falso che il 50% delle forze di polizia di Ottawa si sia dimesso in solidarietà al "Convoglio della Libertà"

Affermazione falsa: durante il cosiddetto "Convoglio della Libertà", una carovana di camionisti a Ottawa per protestare contro le misure sanitarie adottate dal governo del primo ministro Justin Trudeau, in particolare la vaccinazione obbligatoria contro il COVID-19 per attraversare il confine con gli Stati Uniti, alcuni utenti dei social hanno condiviso post secondo cui che il 50% delle forze di polizia di Ottawa hanno dato le loro dimissioni.

Verità:

  • In una dichiarazione alla Reuters la poliziotta Amy Gagnon, rappresentante delle relazioni con i media per il servizio di polizia di Ottawa, ha detto: "Nessun agente di polizia di Ottawa si è dimesso. Tutti gli agenti di polizia disponibili stanno lavorando da venerdì 4 febbraio".
  • Matt Skof, presidente della Ottawa Police Association, un sindacato che rappresenta quasi tutti gli agenti della capitale canadese, ha detto all'Associated Press che non ci sono state dimissioni legate alla manifestazione "Freedom Convoy".

Italia

Quest'immagine non mostra il bambino marocchino Rayan estratto vivo dal pozzo

Affermazione falsa: gli utenti di Facebook in Italia hanno condiviso una foto di un ragazzo coperto di polvere e in lacrime.

Nella didascalia raccontano che si tratta di Rayan, il bambino caduto in un pozzo profondo 32 metri in Marocco, che viene estratto vivo dopo aver trascorso cinque giorni intrappolato.

Verità:

  • Una ricerca per immagini dimostra che la foto condivisa sui social è stata pubblicata da diversi media nell'agosto 2018 in alcuni articoli su un bombardamento alla periferia di Aleppo, in Siria.
  • Dopo una grande operazione di salvataggio durata quattro giorni, Rayan Awram, 5 anni, è stato estratto dal pozzo dai soccorritori sabato scorso e portato in un ospedale, dove è stato dichiarato morto.

Brasile

Non è vero che il CDC ha registrato 12.000 morti dovute al vaccino contro il COVID-19

Affermazione falsa: gli utenti dei social in Brasile hanno condiviso alcuni post che affermano che il Centers for Disease Control and Prevention (CDC) ha registrato 12.000 morti legate al vaccino contro il COVID-19.

Verità:

  • Al 7 febbraio 2022 il CDC aveva registrato nove morti legate ai vaccini contro il COVID-19. Tutti i casi erano sindrome da trombosi con trombocitopenia (TTS), che si sono verificati dopo una dose del vaccino Janssen.
  • Secondo il CDC, al 3 febbraio 2022 sono state somministrate date più di 18,2 milioni di dosi del vaccino Janssen negli Stati Uniti.
  • I post riportano un’interpretazione errata dei dati pubblicati nel Vaccine Adverse Event Reporting System (Vaers), una piattaforma pubblica in cui chiunque può segnalare eventi avversi dopo la vaccinazione.
  • Queste segnalazioni, tuttavia, non significano che un vaccino abbia necessariamente causato un problema di salute, perché in un secondo momento vengono esaminati dai medici del CDC e della Food and Drug Administration (FDA).

Cina

Il video delle persone che urlano insulti razziali non è stato girato alle Olimpiadi invernali di Pechino del 2022

Affermazione falsa: gli utenti dei social in Cina hanno condiviso un video di un gruppo di persone che urlano insulti razziali a un atleta nero che scende da un autobus.

I post sono accompagnati dall'affermazione che la clip mostra "cinesi razzisti"che abusano verbalmente concorrenti statunitensi che arrivano alle Olimpiadi invernali di Pechino, che si svolgono tra il 4 e il 20 febbraio 2022.

Verità:

  • Una ricerca per immagini dimostra che il video è stato originariamente pubblicato il 13 gennaio 2022 sulla piattaforma di social media cinese Weibo.
  • Il post originale dice che la clip mostra i fan della squadra di basket cinese Liaoning Flying Leopards che gridano insulti razziali al giocatore del Guangdong Southern Tigers Clarence "Sonny" Weems dopo una partita tra le due squadre durante la stagione regolare della Chinese Basketball Association (CBA) 2021-2022.
  • Weems aveva litigato con il giocatore cinese Han Dejun durante la partita ed entrambi i giocatori sono stati espulsi.
  • In un post sul suo account ufficiale Weibo il 14 gennaio 2022 la CBA ha condannato l'incidente dell'autobus delle Guangdong Southern Tigers.

Africa

Questo video non mostra ghepardi selvatici che coccolano una guardia forestale

Affermazione falsa: gli utenti dei social in Africa hanno condiviso un video di un uomo che fa le coccole ad alcuni ghepardi, accompagnato dall'affermazione che la clip mostra una guardia forestale e ghepardi selvatici.

"Una famiglia di ghepardi dorme con la guardia forestale ogni notte. Quando il Dipartimento della Foresta ne è venuto a conoscenza, ha deciso di controllare la veridicità dell'affermazione installando una telecamera a circuito chiuso. Questo è ciò che la telecamera ha registrato! Semplicemente incredibile", sé la didascalia di alcuni dei post.

Verità:

  • Da una ricerca per immagini si scopre che il video condiviso sui social è stato originariamente pubblicato all'inizio del 2019 su un account YouTube chiamato Dolph Volker.
  • Intitolato "I ghepardi preferiscono il freddo cemento duro o le coperte calde, un cuscino e un amico?", il video include una voce fuori campo con informazioni sulle abitudini di sonno dei ghepardi.
  • Secondo Volker, che ha diversi video sul suo canale mentre interagisce con i ghepardi, la clip è stata registrata al Cheetah Experience, un centro di allevamento di animali in via di estinzione a Bloemfontein, Sud Africa.
  • Un articolo pubblicato dal quotidiano britannico Daily Mail mostra che Volker è un volontario di lunga data al Cheetah Experience, dove i ghepardi e altri animali in via di estinzione vengono allevati in cattività. La clip, quindi, non mostra ghepardi selvatici, ma animali già abituati allo stretto contatto con l'uomo.