Manca solamente un mese alle prossime elezioni amministrative di Roma in programma il 5 giugno 2016 ed ecco gli ultimi Sondaggi politici elettorali, aggiornati al 4 maggio, relativi alle preferenze degli abitanti della capitale italiana. Se a Milano il centro destra appare molto unito e il candidato Stefano Parisi 'rischia' di diventare il nuovo sindaco della città, a Roma la situazione appare molto diversa e lo schieramento di destra sembra nel pieno caos e diviso su più fronti e su diverse alleanze. Dopo la scelta di Berlusconi di "scaricare" Guido Bertolaso e di sostenere Alfio Marchini si sono certamente mescolate le carte in gioco, il centro destra appare ora diviso in due blocchi: da una parte l'asse Marchini-Bertolaso verso il quale potrebbe convergere anche Storace se non, addirittura, Alessandra Mussolini; dall'altra Giorgia Meloni sostenuta dalla Lega Nord di Matteo Salvini.

Il nuovo scenario però, in modo del tutto inaspettato, sembra alimentare i consensi del leader di Fratelli d'Italia e non quelli dell'imprenditore romano. Passiamo, dunque, ai dati degli ultimi sondaggi politici effettuati a Roma.

I dati degli ultimi sondaggi politici di Roma

Gli ultimi sondaggi politici relativi alle elezioni di Roma, previste il 5 giugno 2016, sono stati effettuati da Deligo subito dopo il colpo di scena di Silvio Berlusconi e mostrano un netto aumento dei consensi verso Giorgia Meloni e, al contempo, un evidente calo, di quasi 3 punti, per la coppia Bertolaso/Marchini. Dopo l'accordo tra Marchini e l'ex primo ministro italiano, crescono i consensi anche intorno al candidato del Movimento 5 Stelle Virginia Raggi, attualmente la preferita del popolo romano con il 29,7% delle preferenze.

I migliori video del giorno

Subito dopo, in modo inaspettato, troviamo Giorgia Meloni che passa dal 21,3% al 23,8% delle preferenze, aprendo le porte del ballottaggio. Al terzo posto, invece, con il 22,2% dei voti e con un aumento dello 0,3% rispetto ai precedenti dati, troviamo Giachetti, candidato del Partito Democratico. Infine, Alfio Marchini e Guido Bertolaso si fermano al 14,6% delle preferenze in calo di quasi 3 punti rispetto ai dati precedenti. Come confermano i dati, dunque, la scelta di Berlusconi per il momento avvantaggia Giorgia Meloni