Il personaggio Diabolik fu creato nel lontano 1962 e fu subito battezzato il 'Re del Terrore', nell'arco della sua 'carriera', si contano ben 850 episodi. Dal 29 settembre al 2 ottobre prossimi, sarà presente a Romics, la Fiera di Roma sede del festival del fumetto, dei games e dell'animazione. 

Cos'è Romics

Romics è la più grande mostra dedicata a Diabolik, creato da Angela e Giuliana Giussani, il personaggio dei fumetti più amato dagli italiani, il cattivo che poteva essere vincente. Il primo numero di Diabolik, corredato da trecento disegni, è stato venduto all'asta al costo di 11.000 euro, una somma pazzesca per essere un fumetto.

Diabolik è nato come un personaggio per persone adulte: infatti all'inizio sulla copertina, veniva indicata la dicitura "per adulti", quindi i ragazzi all'epoca lo leggevano di nascosto. Pur essendo nato come personaggio cattivo, i suoi lettori paradossalmente lo hanno sempre considerato come una figura corretta. E' stato senza dubbio un personaggio particolare e lo è ancora oggi, sempre attuale ma contestato forse, per il suo fascino del proibito. Ora la casa editrice Astorina, che ha raccontato la storia di Diabolik per oltre cinquant'anni, è guidata da Mario Gomboli che in realtà sarebbe l'erede delle sorelle Giussani.

La metamorfosi di Diabolik

Lo stesso Gomboli quasi un anno fa, ha apportato una versione diversa del personaggio Diabolik, denominata 'Diabolik 2.0', una metamorfosi rivolta ad un pubblico molto più giovane, una versione più americana, con colori più vivi che mettono in risalto il super eroe.

I migliori video del giorno

Gomboli ha spiegato che il personaggio resta uguale, ma cambia il modo di raccontarlo. Le nuove caratteristiche saranno il ritmo più serrato e le scene più spettacolari, ma soprattutto un personaggio più cattivo. La sua teoria è che la carta stampata, deve dare lo stesso effetto della fiction televisiva, perché in televisione o al cinema, l'asticella del proibito rimane sempre più alta. Appuntamento quindi alla Fiera di Roma, per vedere un Il vecchio Diabolik e quello nuovo, ma pur sempre lui, il Re del Terrore.

Se vuoi rimanere aggiornato su questo argomento, oppure su tutti gli articoli proposti da questo autore, clicca il pulsante 'segui', vicino al nome ad inizio articolo.