Era in crisi con il marito e, per attirare la sua attenzione, ha pensato bene di avvelenare una delle sue tre figlie: una donna 29enne, napoletana, è stata arrestata e condotta nel carcere di Pozzuoli. Secondo l'accusa, per ben due volte avrebbe tentato di avvelenare la maggiore delle tre figliolette, di appena tre anni, mettendole del benzodiazepine nel biberon, anche quando la piccola era ricoverata in ospedale. Il gip le ha contestato il tentato omicidio, mentre sono in corso ancora accertamenti. Adesso la bambina è fuori pericolo e sta bene. Stando alla ricostruzione del pm, la donna avrebbe cercato di uccidere la bambina per attirare di nuovo su di sè l'attenzione del marito, in quanto il loro menage coniugale era ormai in crisi; la piccola era stata ricoverata al nosocomio "Bambin Gesù" di #Roma per alcuni approfondimenti diagnostici quando, il 4 e poi il 19 dicembre, ha avuto inspiegabilmente due arresti cardiocircolatori.

Per fortuna era stata salvata in rianimazione, ma i medici hanno espresso subito dei dubbi riguardo a questi due episodi privi di giustificazione o di precedenti.

Forse voleva avvelenare anche un'altra figlia

Date le condizioni cliniche della piccola, i sanitari hanno pensato di analizzare le sue urine per accertare la presenza di eventuali sostanze tossiche. E hanno fatto bene, denunciando subito il caso all'autorità giudiziaria; è stata proprio la direzione sanitaria dell'ospedale del Vaticano a presentare la denuncia, inviando anche i referti alla procura di Roma. Prima di effettuare l'arresto, lo scorso 28 dicembre alla donna è stata notificata la sospensione della potestà genitoriale: il Tribunale dei Minori di #Napoli ha disposto per entrambi i genitori il divieto di avvicinamento sia alla bambina ricoverata che alle sue due sorelline di un anno e pochi mesi, che sono state affidate ai servizi sociali.

I migliori video del giorno

Inoltre, in questa triste vicenda c'è quello che, per il momento, si spera sia solo un sospetto: la 29enne avrebbe cercato di avvelenare anche la figlia di un anno sempre con lo stesso stratagemma di versare il benzodiazepine nel biberon. Anche in quel caso, per fortuna, il tentativo andò male. #avvelenamento