Brutto incidente per Junior Cally due giorni fa a Fiuimicino (Roma). Il rapper, stando alle dichiarazioni rilasciate via Instagram, e prontamente rilanciate da diversi blog magazine di settore, ma anche da diverse testate giornalistiche generaliste, si trovava a bordo di una delle autovetture rimaste coinvolte in un incidente che fortunatamente non ha causato alcun decesso. Tuttavia, almeno stando alla dinamica dei fatti riportata dall'artista, il rischio che ci fossero conseguenze ben peggiori di quelle realmente verificatesi, sia per il rapper che per le altre persone coinvolte, è stato a dir poco concreto.

Le condizioni di Junior Cally: una vertebra fratturata e tre costole incrinate

In un primo momento Junior Cally – che ha diffuso la notizia soltanto ieri, dopo circa 24 ore di osservazione in ospedale – si è limitato ad informare i followers relativamente alle sue condizioni di salute, spiegando di dover fare i conti con la frattura di una vertebra e ben tre costole incrinate, infortuni che ovviamente limiteranno non poco la sua attività sul palco, almeno nel futuro immediato. Il rapper ha comunque rassicurato i supporter, manifestando la convinzione di potersi rimettere in tempi relativamente rapidi.

Successivamente però, in una delle Instagram Stories caricate sulla sua ormai popolarissima pagina – conta quasi 400mila seguaci, un numero già molto significativo ma tutt'ora in crescita – l'artista originario di Fiumicino ha deciso di spiegare in maniera più dettagliata la dinamica dell'incidente, queste le sue parole:

"Ho quasi 400mila fan, quindi credo sia il caso di spiegare come sono andate le cose, facendo chiarezza, perché di bugie ne avranno già dette abbastanza, come al solito.

Ero in un'auto guidata da un mio amico, quando di punto in bianco la vettura che ci precedeva ha inchiodato. Il mio amico è riuscito a evitarla, ma in quella strada si era appena verificato un incidente, motivo per cui l'auto davanti a noi ha inchiodato, e noi ci siamo trovati una delle macchine coinvolte sulla traiettoria, proprio come fosse un muro. Per fortuna la persona che guidava quella macchina era già uscita.

[...]

'Non metto mai la cintura, non so perché l'altra sera ce l'avevo'

Il rapper ha poi proseguito spiegando di essere certo del fatto che se non avesse indossato la cintura di sicurezza sarebbe morto, ammettendo inoltre di non avere l'abitudine di indossarla regolarmente.

"Detto questo – ha proseguito Junior Cally – io la cinta non la metto MAI (il maiuscolo è di Junior Cally, ndr) e non so perché l'altra sera ce l'avevo, ma una su una cosa non ci sono dubbi, se l'altra sera non avessi indossato la cintura a quest'ora sarei morto.

Diversi i colleghi hanno voluto manifestare solidarietà e vicinanza a Junior Cally, sotto al post con cui il rapper ha dato la notizia sono infatti presenti diversi messaggi di auguri, tra cui quelli di Clementino, Mike Highsnob e Shade, solo per citarne alcuni.

Segui la pagina Rap
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!