Influenza, vediamo come affrontarla.

L'inverno, oltre ad essere probabilmente la stagione piùodiata, si trascina inesorabilmente dietro tutta una serie di patologie legatealle basse temperature. Si passa da semplici raffreddori, tosse e mal di gola,per arrivare a disfunzioni più serie quali influenze virali e bronchiti, chepossono portare strascichi estremamente pericolosi per la nostra Salute.

La prima cosa da fare, quando il nostro organismo ci avvertedell'arrivo dell'influenza, è sicuramente quella di rivolgerci al nostro medicoche ci indirizzerà sulla terapia da affrontare per debellare il malore.

Moltioptano per il "fai da te" con i medicinali "da banco", ossia quella tipologiadi farmaci acquistabili senza l'obbligo di ricetta medica. Questi ultimi sono unveloce rimedio ma se leggiamo il bugiardino ad essi allegato, ci rendiamo contoche possono essere altrettanto dannosi, per la nostra salute, della stessainfluenza che curano.

Da molto tempo l'omeopatia offre un'alternativa naturale allamedicina tradizionale, e sempre più persone si avvicinano a queste cureopzionali con la convinzione che facciano "meno male".

Quando parliamo diomeopatia però ci addentriamo in un terreno non facilissimo da comprendere; semplicisticamentepotremmo dire che i medicamenti omeopatici sono realizzati con erbe officinali,ma questa non è che la punta dell'iceberg.

La disciplinaomeopatica si basa sulle due leggi terapeutiche: per contrari e persimilitudine; mentre la prima si attua nei confronti di una malattia la cuicausa è conosciuta e, quindi "eliminabile", la seconda tratta la patologia quandonon né si conosce la cagione scatenante.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Salute

Fondamentale è sapere che in nessun caso lecure omeopatiche possono totalmente sostituire quelle antibiotiche ecortisoniche.

In maniera molto semplice potremo dire che i medicinaliomeopatici funzionano come una sorta di "vaccino", costringendo il nostroorganismo ad un'autodifesa che, combattendo gli agenti patogeni, aiuta adebellare la malattia in atto.

Essendo, come detto, periodo d'influenza diffusa, molti sisono premuniti facendosi somministrare il famoso vaccino che però non ha ancoraconvinto totalmente.

Probabilmente la confusione che aleggia intorno a questapresunta "panacea" continuerà a far discutere ancora per molto tempo.

La medicina omeopatica offre la possibilità di un'alternativaalle cure farmacologiche, previa e consigliata terapia preventiva. Un medicinale omeopatico del quale si sentespesso parlare è l'Oscillococcinum, una sorta di alternativa al vaccinotradizionale. La sua assunzione dovrebbe iniziare all'inizio dell'autunno perché,com'è noto, i rimedi omeopatici per funzionare al meglio hanno bisogno ditempo.

L'oscillococcinum è uno stimolatore del sistema immunitario cherinforzato dovrebbe riuscire a sconfiggere l'odiata influenza; l'assunzione diquesto rimedio è consigliata due volte il giorno e lo troviamo sotto forma digranuli che vanno sciolti sotto la lingua.

E' importante comunque sottolineare l'importanza dirivolgersi al proprio medico curante perché a volte quella che viene scambiataper una semplice affezione da raffreddamento, può invece essere una patologiamolto più seria.

Omeopatia o medicina tradizionale? A voi la scelta, ma conattenzione.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto