Per cause meteorologiche si stanno verificando casi di Simil-Influenza e fino ad ora le persone che hanno contratto il virus sono già 90mila in una sola settimana, vediamo insieme di che cosa si tratta.



L'esperto del dipartimento di Scienze Biomediche dell'Università di Milano Fabrizio Pregliasco, ha illustrato quali sono i sintomi della Simil-Influenza: raffreddore, tosse, mal di gola e stanchezza, ma il medico precisa anche che la reale influenza giungerà tra la fine del mese di novembre e l'inizio di dicembre.



Fabrizio Pregliasco chiarisce che i virus del momento sono del tipo parainfluenzali e fanno parte di 260 differenti categorie di agenti patogeni, che vanno dai rinovirus ai coronavirus. Tutti questi bacilli originano sintomatologie analoghe all'influenza con la differenza che la malattia sfocia in maniera più blanda con sindromi di vario genere come alterazioni intestinali, aumento della temperatura corporea, naso costipato e senso di affaticamento.



Pregliasco continua dicendo che sebbene sia un'influenza più leggera la questione non va assolutamente minimizzata, perciò è fondamentale assumere dei farmaci adatti e nel caso che i sintomi dovessero seguitare consultare il proprio medico.



La vera influenza è prevista per il mese di dicembre e i sintomi sono paragonabili a quelli dello scorso anno, inoltre c'è da precisare che i virus influenzali si espandono maggiormente quando si presenta un clima particolarmente basso che si prolunga per un po' di tempo.



È risaputo che la prevenzione è molto importante, tanto è vero che i nutrizionisti consigliano di assumere molta frutta e verdura in quanto ricche di vitamine, ricche di acqua la quale è in grado di disintossicare l'organismo e ricche di sali minerali capaci di innalzare le difese immunitarie del corpo. Inoltre è fondamentale lavarsi spesso le mani e cercare di non indossare gli abiti a strati evitando così variazioni termiche all'organismo.



Dovranno fare molta attenzione tutti quei soggetti che vanno oltre i 65 anni d'età, i bambini e coloro che hanno particolari alterazioni funzionali dell'organismo. Difatti il Centro Europeo per il Controllo delle Malattie dopo un'accurata indagine ha constatato che tutti gli anni in Europa sono circa 40mila le persone che muoiono per colpa dell'influenza e il 90% di queste figure oltrepassano i 65 anni di età.
Leggi tutto