Il pancreas artificiale è un progetto tecnologico innovativo, rispecchia tutte le funzioni del vero organo umano. Un progetto portato avanti dall’industria medicale che si è adoperata nel promuovere e sostenere la creazione di questo dispositivo rivoluzionario “il pancreas artificiale”. Uno studio discusso a Roma dal "Meet the Scientist. La rivoluzione tecnologica nel diabete”, un incontro voluto da Medtronic Italia che da circa 30 anni ha finanziato la ricerca per la creazione di questo progetto unico nel suo genere.

Funzioni del pancreas artificiale

L'organo hi-tech avrà un compito molto importante dovrà regolarizzare i livelli di glucosio presenti nell’organismo. Un sollievo per le persone che lottano con il diabete di tipo 1. L’organo consentirà una regolarizzazione dei valori di glicemia presenti nel sangue, un controllo mirato e giornaliero. La lotta al diabete risulterà sicuramente più “gestibile” da parte dei pazienti.

Differenze sostanziale tra i due organi

La prima differenza che portiamo in rilievo riguarda l’installazione del pancreas artificiale che non viene installato all’interno del corpo umano, come di solito avviene con la sostituzione degli organi in generale. È un dispositivo diviso in tre sistemi attraverso dei congegni particolari. Il pancreas artificiale funziona attraverso tre sistemi coordinati tra loro.

Il primo sistema è di Microinfusore d'insulina, un congegno elettronico esterno che rilascia determinate quantità d'insulina nel sangue. Un device esterno che è collegato all’interno dell’organismo, sotto pelle attraverso un tubicino molto piccolo. Il paziente ha solo il compito di sostituire il contenitore e il tubicino ogni 3 giorni circa.

Il secondo sistema è indirizzato a unMonitoraggio continuo della glicemia.

Infatti ha il compito di verificare i valori glicemici ogni 5 minuti, attraverso un sensore che rivela gli eventuali picchi, che si possono verificare nel corso della giornata. Il sensore come il microinfusore è inserito sotto pelle. La sostituzione del sensore avviene ogni 6 giorni circa. A ogni sostituzione il sistema va ricalibrato.

Il terzo sistema è rivolto a una serie costanti di formule matematiche parliamo di Algoritmi avanzati. Le formule matematiche vengo inserite dentro il microinfusore d'insulina.

Il compito di questo sistema è calcolare la quantità dell’insulina che deve essere somministrata giornalmente al paziente.

Il pancreas artificiale rappresenta non solo il futuro tecnologico della somministrazione dell'insulina, ma una vera rivoluzione per combattere attivamente il diabete.

Spesso l’iperglicemia – uno dei segni principali del diabete – è associata ad alterazioni dei livelli di colesterolo. Questa situazione mette in serio pericolo il cuore e le arterie. Il diabete, infatti, è un importante fattore di rischio cardiovascolare, e troppo colesterolo nel sangue – soprattutto del tipo “cattivo” – favorisce la formazione di placche aterosclerotiche. Per combattere questi problemi è fondamentale seguire uno stile di vita salutare. Scopri di più grazie ai consigli del medici del Policlinico "A. Gemelli" nell'iniziativa Viaggio al Cuore del Problema, powered by Danacol.
Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto