Beatrice Lorenzin, ministra della Salute
Andrea Urbani, il direttore generale della Programmazione sanitaria
Andreas Gruentzing, medico tedesco, il primo a sviluppare la metodica dell'angioplastica coronarica
1 di 3

Photogallery - Ministero della Salute, al via Piano di monitoraggio dell’assistenza sanitaria

Una delle priorità del ministero della Salute è il potenziamento del Servizio sanitario nazionale. La strada intrapresa mette a disposizione delle singole Regioni "un nuovo cruscotto di valutazione dell'assistenza", ha spiegato Beatrice Lorenzin durante la presentazione del nuovo Piano di monitoraggio dell'assistenza sanitaria nel nostro Paese, a Roma, nei giorni scorsi. La ministra ha evidenziato che con "la misurazione trasparente" e, soprattutto, "condivisa" di quanto accade nelle diverse strutture sanitarie italiane è possibile "contribuire" a dare ulteriore forza al "percorso virtuoso" avviato "da anni". Oggi si punta a "un nuovo modello di governance" . Dall'analisi dei dati del 2016, si legge sul sito web del ministero della Salute, che il 48,3 per cento delle strutture impegnate nell’Angioplastica coronarica transluminale percutanea, Ptca, "non rispettano gli standard". Si tratta di una tecnica di cardiologia interventistica effettuata per la prima volta nel 1977 da un  medico tedesco, il dottor Andreas Gruentzing. 

Torna all'articolo: Ministero della Salute, al via Piano di monitoraggio dell’assistenza sanitaria