Questo articolo contiene un diritto di replica di Uriage.

Ritirata dalle farmacie di tutta Europa una crema destinata alla protezione della pelle dei neonati. Si tratta, in particolare della pomata Uriage all’acqua termale di cui è stato disposto l’immediato ritiro in tutto il territorio europeo. Il richiamo si è reso necessario in seguito alle analisi del prodotto che hanno rilevato la presenza di una sostanza altamente tossica, il bultiparabene, in concentrazione non idonea (0,051%).

Pubblicità
Pubblicità

Crema Uriage tossica: i lotti interessati al richiamo

Il sistema di informazione rapida per i prodotti non idonei e conformi della Unione Europea (RAPEX) ha invitato i consumatori a non adoperare la crema antiarrossamento ‘Uriage premiere change crema protettiva bebè’ per presenza di butilparabene. Nello specifico, il prodotto ritenuto non idoneo si presenta in tubetto di plastica di colore blu da 100 ml ed è contraddistinto dal numero di lotto e codice a barre: 3661434002298, 801202 - EXP 01/21, con stabilimento di produzione in territorio francese.

Pubblicità

Si tratta di una sostanza impiegata come conservante nell’ambito della cosmetica e che da molto tempo è tendenzialmente sotto accusa per i suoi potenziali effetti tossici per la Salute. Sospetti che nel tempo sembrerebbero essere diventare sempre più fondati se si considerano gli ambiti, molto delicati, nei quali potrebbe interagire negativamente come quelli dello sviluppo e della riproduzione. Il potenziale pericolo ha portato le Agenzie governative per la sicurezza dei medicinali e di tutti i prodotti della sfera sanitaria della UE, a sconsigliare l’utilizzo di questa sostanza nei cosmetici destinati ai bambini al di sotto dei tre anni.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Salute

Il presidente dello ‘Sportello dei Diritti’, Giovanni D'Agata, invita tutti i consumatori a non utilizzare questo prodotto per non incorrere nel rischio dei suoi effetti tossici e ad optare scelte di pomate per bambini esenti da questa sostanza estremamente pericolosa.

Butilparabene nei cosmetici: di cosa si tratta

Il butilparabene viene spesso inserito nelle formulazioni di molti cosmetici per la sua azione antifungina e, in generale, per aumentare la durata di conservazione dei prodotti.

Recentemente, l’uso dei parabeni è stato messo in discussione in relazione alla possibilità, di queste sostanze, di penetrare attraverso la pelle ed instaurare problematiche a livello endocrino e dello sviluppo. Molte creme per bambini sono usate sistematicamente in zone intime e delicate dei neonati e la presenza del butilparabene le renderebbe ancora più pericolose perché adoperate in prossimità degli organi genitali dei bambini in tenera età.

Pubblicità

Prestare attenzione agli ingredienti di questi prodotti risulterà, alla luce di questi potenziali danni, ancora più importante oltre che una buona e necessaria abitudine.

DIRITTO DI REPLICA (20 marzo 2019) -

In merito alla segnalazione da parte del Rapex inerente il prodotto 1er change bébé lotto 801202 di URIAGE, la società Laboratoires Dermatologiques d’Uriage Italia S.r.l., controllata dall’omonima società francese e titolare del noto marchio dermocosmetico francese, precisa che la Crema 1er Change non contiene butilparabene (“butylparaben”). La notifica del RAPEX è infatti fondata su un falso risultato positivo dovuto a errate modalità di conduzione dell’analisi.

Campioni dello stesso prodotto e specifico lotto sono stati sottoposti dalla società ad una ulteriore analisi condotta da un laboratorio terzo e indipendente e che ha certificato la totale assenza di butilparabene. Per la societa è fondamentale garantire l'efficacia e la sicurezza di prodotti innovativi che rispettano standard di qualità molto elevati sin dal processo produttivo. Laboratoires Dermatologiques d’Uriage rassicura i propri consumatori ribadendo la sicurezza del prodotto oggetto dell’analisi, pienamente conforme alla norme EU.

Scheda tecnica

Cos’è il Rapex

Il Rapex è un sistema comunitario di informazione rapida per i prodotti non conformi, grazie al quale le Autorità nazionali degli Stati membri notificano alla Commissione europea i prodotti (ad eccezione degli alimenti, farmaci e presidi medici) che rappresentano un rischio grave per la salute e la sicurezza dei consumatori.

Pubblicità

Il falso positivo

La segnalazione del RAPEX è il risultato un’analisi chimica condotta da un laboratorio delle Autorità Sanitarie della Repubblica Ceca sul prodotto 1er change bébé lotto 801202 che presenterebbe tracce di butylparaben.

A seguito di questi risultati, nel gennaio 2019, Uriage ha sottoposto il prodotto del lotto sopradescritto ad ulteriori analisi curate da ANALYTEC Laboratories, che hanno invece certificato l’assenza di butylparaben.

Alla base di questo falso risultato positivo c’è un errore nel metodo di conduzione delle analisi che ha permesso la confusione all’interno della crema tra il conservante “O-cymen-5 ol” (CAS: 3228-02-2) e il “butylparaben” (CAS 94-26-8).

La presenza di entrambi questi conservanti può essere infatti evidenziata in formula tramite metodo UV-HPLC, alla stessa lunghezza d’onda. Per differenziare i conservanti tra di loro, un laboratorio deve utilizzare il metodo HPLC + rivelazione UV + diode-bar (PDA/DAD), metodo non utilizzato nella rilevazione oggetto della segnalazione del Rapex e quindi fonte dell’errore.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto