Un sondaggio condotto da un team di ricercatori americani e cinesi su 7.893 donne cinesi, ha permesso di giungere ad una conclusione inattesa. Le donne che avevano avuto un menarca precoce avevano una maggiore probabilità di soffrire di ipertensione in età adulta. E questo, dopo aver escluso qualsiasi fattore potesse influenzare il dato, come aspetti demografici, malattie e stile di vita. I ricercatori hanno ipotizzato che le adolescenti con un menarca precoce non hanno il tempo per completare lo sviluppo di altri sistemi corporei, come il cardiocircolatorio. Questa correlazione non è stata invece osservata con il periodo di entrata in menopausa.

Una ipertensione predestinata

Una indagine condotta da ricercatori americani (University of Geogia, University of Arkansas, University of Texas) e cinesi (Shangai Hospital e West China Second Hospital della University), e pubblicata sulla rivista Hypertension Research (Nature), porterebbe alla conclusione che, per certi aspetti, l’ipertensione sia una malattia predestinata. Infatti le donne che hanno il menarca (primo ciclo) in anticipo rispetto alle loro coetanee, da adulte hanno una maggiore probabilità di vivere una condizione di ipertensione.

I ricercatori hanno ipotizzato che questo sia dovuto al fatto che l'organismo delle adolescenti che raggiungono una maturità sessuale in un'età precoce, non ha avuto il tempo di completare lo sviluppo di altri organi, come il sistema cardiovascolare. Queste donne, quindi, sarebbero esposte ad un maggior rischio di eventi cardiovascolari. Pur volendo immaginare che quanto osservato su queste donne cinesi sia valido per tutte le donne, gli effetti sui valori pressori sono comunque limitati.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Salute

E questa, al momento, è solo un’ipotesi.

L'indagine sull'influenza della data del primo ciclo (menarca) e del'ultimo (menopausa) sulla Salute delle donne, è stata condotta facendo un sondaggio su 7.893 donne cinesi di età superiore a 45 anni. Valutate tutte le possibili variabili - età, educazione, stato coniugale, area di residenza, fumo, alcool ed eventuali farmaci – i ricercatori hanno concluso che un menarca precoce può favorire, in età adulta, il generarsi di una ipertensione arteriosa.

In particolare, un menarca che arriva un anno prima fa aumentare del 6% la probabilità di avere una pressione sistolica (la massima) superiore di 0,82 mm Hg e una pressione diastolica (la minima) superiore di 0,41 mm Hg. Sono stati presi in considerazione anche altri dati come l’Indice di Massa Corporea (IMC) o Body Mass Index (BMI), la glicemia, la colesterolemia e la trigliceridemia.

Menopausa e ipertensione associati al BMI

A differenza del menarca, sul fronte della menopausa i dati sono stati più discordanti.

Quello che è emerso da questa indagine è che una eventuale associazione tra menopausa e ipertensione è condizionata dal BMI. In altri termini, sebbene sia stato osservato una relazione tra fine dell’età fertile della donna e i valori pressori (aumentano con l’anticipo della menopausa), il dato più convincente è stato la relazione tra questi valori e il BMI.

Dato osservato anche in studi precedenti. Le donne che entrano in menopausa prima dei 47 anni avrebbero il 33% di probabilità in più di sviluppare malattie cardiovascolari.

Una società più stressata

Un secolo fa le ragazze arrivavano al primo ciclo mestruale (menarca) intorno a 16-17 anni. Oggi, forse a causa dei ritmi frenetici imposti dalla nostra società, questo momento è anticipato di circa 4 anni, con un’età media tra i 12 e i 13 anni. In alcune bambine può capitare che questo arrivi già a nove anni. Tutto regolare, non c’è un momento giusto per avere il primo ciclo che dipende dalla storia familiare, dal peso corporeo e dallo stile di vita. Certo, vedendo le conclusioni di questo sondaggio, sarebbe auspicabile che il menarca non arrivasse molto presto, in modo che l’organismo abbia tutto il tempo per poter completare la fase dello sviluppo.

La ricerca di Luqi Shen e colleghi, a cui ho fatto riferimento, non è certamente il primo studio che mette in evidenza l’età del menarca con le condizioni di salute della donna in età adulta. Pochi mesi fa uno studio australiano, pubblicato su PLoS ONE primo autore Chi Le-Ha, aveva messo in relazione il menarca con i problemi cardiovascolari ma associando questi eventi ad un alterato BMI. Queste conclusioni sono differenti da quelle dello studio di L.Shen che invece sembra escludere questa componente, almeno per il menarca mentre troverebbe una confermata con la menopausa.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto