Iniziamo dal principio: lo stadio a porte chiuse si è trasformato ieri sera in un ritrovo per pensionati turchi che, secondo la Uefa, dovevano essere gli invitati degli sponsor, rafforzando l'ipotesi che in questo calcio esistono tifosi di serie A e di B.

Come si può chiamare questa presa in giro ordita dalla Uefa, considerando che nella partita contro lo Stoccarda persino Cannigiani, addetto marketing della Lazio, fu fermato da un osservatore Uefa e adesso si concede a a duecento tifosi turchi, provenienti da una squalifica pesante, di seguire la partita in trasferta in regime di porte chiuse?

Inquietante direi, ma arriviamo alla cronaca della partita.

La Lazio inizia in sordina con molti errori soprattutto in difesa schierata a quattro e formata da Biava, Ciani, Cana e Radu. Il centrocampo schiera ai lati Lulic e Candreva con al centro Hernanes e Ledesma, in attacco Kozac e Ederson.

Nei primi minuti la Lazio non fa nessun tiro in porta fino al tiraccio di Hernanes a metà del primo tempo, ma è con Ederson che la Lazio trova il primo tiro in porta che viene respinto dall'incerto Volkan.

Nel secondo tempo al 56' entra Klose e la Lazio diventa più arrembante e al 60' passa, cross di Candreva e Lulic colpisce in area e fa l'1-0.

Adesso ci si aspetterebbe una Lazio più arrembante, che invece incredibilmente arretra in preda al possesso palla del Fenerbahce, che porta al gol Caner Harkin al 73'. Il gol qualificazione porta la partita su binari piuttosto soporiferi con una Lazio che con i nuovi entrati Floccari e Rozzi prova a vincere per lo meno la gara, ma nulla di fatto.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
S.S. Lazio

La Lazio esce ai quarti di finale spegnendo anche l'unico lumicino italiano in Europa. La Lazio nelle due gare ha dimostrato immaturità nel non saper gestire le partite con i nervi, i turchi invece sono rimasti tranquilli, pur essendo inferiori tecnicamente alla squadra romana, che tra orrori arbitrali e decisioni folli della Uefa si trova adesso a dover chiudere la stagione, nella speranza che almeno uno degli obiettivi possa essere raggiunto.

Pagelle Lazio

Marchetti 6; Biava 6 (56' Klose 5,5), Ciani 5,5, Cana 6,5; Radu 6, Hernanes 5,5, Ledesma 6,5, Lulic 7; Candreva 7, Kozak 5,5 (Rozzi s.v.), Ederson 6,5 (73 Floccari s.v.). all. Petkovic 6

Pagelle Fenerbahce

Volkan 5; Gokhan Gonul 6,5, Yobo 6,5, Egemen Korkmaz 6,5, Ziegler 5; Meireles 6, Sahin 6, Kuyt 5,5, Cristian 6 (73' Salih Ucan 6), Caner Erkin 7 (87' Krasic s.v.), Webo 5 (80' M.

Topuz s.v.). all. Kocaman 6,5

Arbitro Kralovec 6 (rendimento dei collaboratori 6)

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto