Mondiali nuoto 2013 al via a Barcellona con buone speranze per la squadra italiana impegnata in vasca. La punta di diamante, la donna che può diventare d'oro anche in questa edizione dei Mondiali ci pare ancora una volta Federica Pellegrini. Stavolta niente stile libero per lei: competerà nella specialità 200 dorso, con l'americana Melissa Franklin grande favorita della vigilia.

Federica Pellegrini nuoterà anche in staffetta (stile libero). La veneta, 25enne, punta al podio. Ricordiamo che è la prima e unica donna ad essere scesa sotto il muro dell' 1'53"00 nei 200 metri stile libero e sotto i 4'00"00 nei 400 metri stile libero.

Ma le speranze per l'Italia di Barcellona 2013 non arrivano solo da Federica Pellegrini, che viene comunque annunciata in splendide condizioni psico-fisiche, pronta a dare battaglia per confermare le sue ben note qualità di nuotatrice di vertice e per nulla influenzata dalle notizie di gossip, che spesso la vedono involontaria protagonista.



Il settore femminile -
Dopo la classica cerimonia inaugurale, in programma venerdì 19 luglio, sarà la volta delle gare di pallanuoto, molto seguite anche in Italia grazie al blasone del nostro Settebello, ma anche ai notevoli progressi fatti registrare negli ultimi anni dal Setterosa, vale a dire la formazione di pallanuoto femminile. Le competizioni entreranno poi nel vivo a partire dal 28 luglio, domenica, con l'entrata in scena dei nuotatori più quotati.

Andando a prendere in considerazione quelle che potrebbero risultare le meravigliose sorprese di quest'attesa edizione dei Mondiali, ci pare il caso di citare Martina De Memme nel mezzofondo, che si è fatta notare per una significativa progressione nei tempi (ricordiamo che Alessia Filippi si è ormai ritirata dalle competizioni).

C'è poi Ilaria Bianchi. Forse la ricorderete impegnata ai Giochi olimpici di Londra 2012, quando arrivò quinta sorprendendo molti. Nuoterà i 100 farfalla e non nasconde di puntare in alto.



Il settore maschile - Ci aspettiamo buone cose anche da Fabio Scozzoli (100 rana), il nostro uomo di punta in questa spedizione spagnola, anche se a volte discontinuo, ma anche dal giovanissimo carpigiano Gregorio Paltrinieri, maggiorenne da poco.

Chiamato al pronto riscatto è poi Luca Dotto, andato male a Londra. Il suo compito non sarà però facile, dato che si dovrà confrontare con avversari molto forti. Servirà invece un mezzo miracolo a Filippo Magnini. L'ex Campione del mondo viene infatti da una stagione non ottimale, con tempi che non autorizzano all'ottimismo. C'è naturalmente grande attesa per le prove dell'americano Ryan Lochte e di Sun Yang, cinese (fu oro nei 400 e nei 1500 ai Giochi londinesi). Di sicuro i Mondiali nuoto 2013, trasmessi in diretta Rai, ci riserveranno grandi emozioni.



Segui la nostra pagina Facebook!