Questo si che è stato un venerdì di provesoddisfacente per Jorge Lorenzo, lui stessonon si aspettava un epilogo così. Le prime due sessioni di prove del Gran premio di Giappone si sono svolte oggi e stavolta è stato Rossi ad inseguire Lorenzo.Lo spagnolo è stato il migliore nella prima sessione e ha confermato la sua posizione nella seconda con un tempo di 1.44.731. Il pesarese invece aveva aperto la sessione al terzo posto con quattro decimi di distacco da Lorenzo ma nella seconda prove libere è scivolato in ottava con un crono di 1.45.554.

Lorenzo soddisfatto

Il maiorchino è rimasto stupito del suo risultato, anche se al Gran Premio d'Aragona vinse praticamente in solitaria, considerato il recente infortunio alla spalla. "E' stata una giornata sorprendente" racconta Lorenzo "Non mi aspettavo di essere così competitivo da subito, pensavo di migliorare poco a poco e invece sono stato in testa già dal mattino. La moto andava meglio dell'anno scorso" continua il pilota Yamaha "E anche se la mia spalla non è in perfette condizioni sono in grado di guidare ed essere performante".

Rossi deluso

"Questa mattina è andata meglio" spiega Rossi finite le prove "E in realtà anche nel pomeriggio mi sentivo bene con la gomma dura però ero convinto di poter fare meglio con la morbida e ho optato per cambiarla, ma non è stato così" continua il campione Yamaha "Dobbiamo ricontrollare i dati. E' sempre difficile migliorare nella MotoGp, i tempi sul giro sono più alti dell'anno scorso quindi dobbiamolavorare duroper restare in alto".Un pilota come lui in grado anche di danzare sotto la pioggia sicuramente ci stupirà ancora.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Moto GP Valentino Rossi

La classifica

Dani Pedrosa (Repsol Honda) ha chiuso in seconda posizione con un tempo di 1.44.859 davanti ad Andrea Iannone (Ducati Team) con 1.45.043. Al quarto posto Andrea Dovizioso, compagno di squadra di Iannone, ed entrambi sono soddisfatti del risultato "Siamo veloci sul passo gara e questo è fondamentale in vista di domenica" dice Iannone. Bradley Smith (Monster Yamaha Tech3) e Alex Espargarò (Suzuky Ecstar) rispettivamente al quinto e sesto posto.

Marquez, ancora dolorante per l'infortunio al dito, occupa la settima posizione ma è fiducioso "La prova è stata utile per vedere come stava il dito, e anche se fa un pò male riesco a guidare e frenare in ritardo che è la cosa più importante" dice Marc Marquez "Speriamo di classificarci tra i primi cinque domani".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto