Archiviato il giorno di riposo ad Andorra, il Tour de France ripartirà dalle strade del Principato facendo rientro in territorio transalpino con la 10ª tappa da Escaldes-Engordany a Revel. Martedì 12 luglio ci attenderà un percorso di 197 Km che nel primo tratto sarà impegnativo, con l’ultima difficoltà pirenaica di questa edizione della Grande Boucle, poi la strada tenderà a spianare, con l’arrivo praticamente in pianura. Potrebbe essere sulla carta una frazione per attaccanti, ma c’è da capire se si vorrà lasciar andare una fuga oppure no, visto proprio come è la parte conclusiva.

Potrebbe esserci un arrivo in volata, ma una côte situata nel finale potrebbe scompigliare i giochi. Nell’attesa di scoprire ciò che accadrà, vediamo di capire meglio nel dettaglio la planimetria e l’altimetria.

10ª tappa da Escaldes-Engordany a Revel

La località di partenza della decima frazione del Giro di Francia sarà Escaldes-Engordany. La strada sarà fin dai primi metri ripida perché bisognerà affrontare la salita di Port d’Envalira a quota 2.408 metri (GPM di 1ª cat.), che misura 22,6 Km e presenta pendenze medie del 5,5%. Lungo l’ascesa si transiterà da Canillo e Soldeu, quest’ultima è la celebre località sciistica dove si disputano anche gare di coppa del mondo di sci alpino. Arrivati in cima, seguirà la discesa verso Luzenac, passando da L’Hospitalet-près-l’Andorre e Ax-le-Thermes.

Costeggiando il fiume Ariège, ci si dirigerà verso Tarascon-sur-Ariège, dopodiché i corridori passeranno da Nalzen e Lavelanat; a questo punto si troveranno il traguardo volante di Aigues-Vives.

Si proseguirà in direzione Mirepoix, poi si incontreranno gli abitati di Plavilla e Fendeille. Successivamente si attraverserà il fiume Aude, recandosi a Castelnaudary, prima di entrare nell’abitato di Revel.

Qui, prima di tagliare la linea del traguardo, ci sarà da affrontare la Côte de Saint-Ferréol a meno di 10 Km dall’arrivo. Si tratterà di uno strappo di 1,8 Km (GPM di 3ª cat.), che presenta pendenze medie del 6,6%. Questa salita potrebbe essere decisiva, visto che in cima mancheranno appena 7 Km al termine, di cui la metà in discesa.

Il finale ricorda un po’ le classiche del Nord, perciò potrebbero giocarsi il successo parziale al Tour de France corridori abili in queste occasioni. La diretta tv della corsa sarà visibile sui canali della Rai, con streaming su Rai.tv. Prima di lasciarvi, vi ricordiamo che il giorno dopo toccherà all’11ª tappa da Carcassonne a Montpellier per velocisti, seguiteci se volete conoscere i particolari che la contraddistinguono.