Attesa agli sgoccioli per gli sportivi italiani, venerdì prossimo, dalla Sardegna, la grande partenza del Giro d’Italia edizione 100. Conclusione il 28 maggio in Piazza Duomo di Milano. Con qualche immancabile eccezione, vedi Contador e Froome che puntano tutto sul Tour de France e lo sfortunato Fabio Aru fermato da un infortunio, il cast dei partecipanti alla Corsa Rosa è stellare e sono tanti i big che puntano a succedere a Vincenzo Nibali: Tejay Van Garderen, Thibaut Pinot, Alexander Foliforov, Adam Yates, Mikel Landa, Tom Dumoulin, Alberto Rui Costa per citare qualche pretendente.

Su tutti però ci sono i due favoritissimi della vigilia, ovvero lo stesso Nibali e il colombiano della Movistar Nairo Quintana

Nibali vs Quintana, un’impresa per due

Vincenzo Nibali tenterà l’ardua impresa di vincere per la seconda stagione consecutiva la Corsa Rosa, azione che nel corso di un secolo è riuscita solo a pochi: ai pionieri Carlo Galetti (1910, 1911) e Giovanni Brunero (1921, 1922), ad Alfredo Binda (1927, 1928) e Gino Bartali (1936, 1937), quindi a Giovanni Valletti (1938, 1939), Fausto Coppi (1952, 1953), Franco Balmamion (1961, 1962), e poi ad Eddy Merckx, che tra il 1972 e il 1974 fece addirittura tripletta.

Diciotto anni dopo sarà la volta di Miguel Indurain, stagioni 1992 e 1993, le ultime con tale gesta segnate da un campione; e non a caso nell’elenco citato figurano leggende del Ciclismo: per quanto fatto lo Squalo di Messina è già nel novero, questa, semmai, è l’occasione per scalare l’Olimpo stesso

Nairo Quintana sulle nostre strade tenterà invece di portare a conclusione la prima parte del dichiarato obiettivo di provare l’impresa titanica: vincere Giro e Tour nella stessa stagione, l’ultimo ad esserci riuscito è stato Marco Pantani nel 1998.

Attraverso il suo direttore sportivo, Eusebio Unzué, la Movistar in queste ore ha annunciato la formazione ufficiale, andiamo allora a vedere chi sono tutti i gregari del capitano della squadra spagnola, che potrebbero fare la differenza nella sfida tra Quintana e il Capitano del team Bahrain Merida, che proprio nei gregari potrebbe essere meno attrezzato della Movistar.

La rosa Movistar al Giro d’Italia

La Movistar è una formazione amalgamata per sostenere il capitano Quintana. Questa la lista ufficiale dei 9: Amador, Anacona, Bennati, de la Parte, Herrada, Izagirre, Quintana, Rojas, Sutherland.

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

Un mix di scalatori e velocisti di grande esperienza sui quali potrà contare per arrivare al successo Nairo Alexander Quintana Rojas, per esteso, colombiano classe 1990, vincitore del Giro nel 2014, secondo al Tour de France nel 2013 e nel 2015 e vincitore della Vuelta l’anno scorso.

Quattro corridori della squadra sono spagnoli: l’esperto scalatore Gorka Izagirre, il velocista José Joaquín Rojas, oltre Víctor de la Parte e José Herrada.

Anche uno scalatore connazionale a supporto di Quintana, il 29enne Winner Anacona. Uomini di peso nella formazione sono pure il costaricano Andrey Amador, quarto al Giro 2015, e il passista australiano Rory Sutherland. E anche un po’ d’Italia nella Movistar, con il supporto di grande esperienza del toscano Daniele Bennati.

Segui la nostra pagina Facebook!