Christof Innerhofer si è fatto apprezzare negli anni di agonismo con la maglia azzurra sia per le grandi imprese sportive, che per essere un ragazzo umile, semplice e diretto. Non le manda certo a dire a lindsay vonn e pubblicamente spiega tutto il suo disappunto per la coraggiosa richiesta di Lindsay Vonn.

La Vonn nella libera di Lake Louise contro i maschi

La proposta era arrivata direttamente da Lindsay verso fine settembre. La campionessa americana aveva espresso il forte desiderio di confrontarsi contro i maschi nella discesa libera di Lake Louise, pista che conosce bene ed evidentemente si sente sicura di far bene.

Certamente il curriculum di trofei e medaglie non le manca per avanzare una simile richiesta. La commissioni internazionale FIS per ora ha rigettato la richiesta, ma non cestinandola, prendendo tempo sulla decisione, che rimarrebbe in ogni caso un'assoluta novità nella storia dello sci mondiale.

Innerhofer: ' Proposta senza senso'

A tal proposito è intervenuto Christof Innerhofer a margine dell'incontro 'Forum Sport e Business del Gruppo 24 Ore'. L'azzurro è andato subito al punto, parlando di triste operazione di marketing. Non è stato di molte parole sull'argomento Christof ma ha comunicato benissimo il suo pensiero:' È una proposta senza senso - ha continuato il nostro forte discesista -, per noi sarebbe una distrazione e il suo numero di pettorale potrebbe essere una variabile importante all'interno di una gara'.

Inoltre conoscendo bene anche il circuito di gare femminile ha invitato la Vonn a misurarsi, se proprio ci tiene all'esperimento, nella discesa di Kitzbuehel, visto che di fatto le donne gareggiano già in discesa libera a Lake Louise.

Qualche polemica Lindsay Vonn doveva aspettarsela, d'altronde ciò che ha richiesto alla commissione internazionale non si era mai visto sulle piste da sci.

Ancora, come detto, non c'è stata una presa di posizione netta della Federazione Internazionale. Una gara in cui la pluricampionessa americana sfida gli uomini avrebbe un risvolto mediatico incredibile. Sarebbe un grande evento altamente spettacolare che potrebbe coinvolgere sponsor, pubblico, media che solitamente sono lontani dal circuito classico della coppa del mondo di sci.

La domanda che la stampa e gli addetti ai lavori si ripetono, è sul perché la FIS non abbia ancora preso posizione, probabilmente i commissari stanno valutando ogni minimo dettaglio dell'eventuale competizione mista.