Arriva un colpo a sorpresa in casa UAe Emirates. La squadra diretta da Beppe Saronni e che ha in Fabio Aru [VIDEO] il suo capitano per le corse a tappe, è reduce da una prima parte di stagione a dir poco deludente. Il bottino parla di appena tre vittorie, tutte ottenute da Alexander Kristoff, ma è stato soprattutto il risultato del Giro d’Italia a pesare in un bilancio fin qui del tutto negativo. La UAE cercherà il riscatto al Tour de France, dove sarà capitanata da Daniel Martin e dallo stesso Kristoff, ma sta pensando anche un rinforzo da inserire già per questo finale di stagione.

UAE Emirates, una squadra più forte alla Vuelta Espana

La UAE Emirates vuole rinforzare la squadra in vista della Vuelta Espana, l’ultimo grande giro della stagione in cui i programmi prefissati prevedono la leadership di Fabio Aru.

Per presentarsi al via della corsa iberica con una formazione ancora più competitiva i dirigenti della squadra emiratina hanno pensato a Carlos Betancur. Il colombiano è sotto contratto con la Movistar anche per il 2019, ma potrebbe liberarsi per accettare l’offerta della UAE e correre con la nuova squadra già alla Vuelta in questa stagione.

La voce di mercato è stata annunciata dalla Gazzetta dello sport e rilanciata da Cyclingnews: “Tutte le possibilità sono aperte” ha dichiarato l’agente di Betancur al sito americano confermando la trattativa in corso.

Il passaggio di squadra a stagione in corso è un caso abbastanza raro nel Ciclismo ma non inedito. Tra i più importanti si ricorda quello di Rohan Dennis: nel 2014 il corridore australiano lasciò la Garmin per accasarsi alla BMC, dove corre ancora.

I cambi di squadra durante la stagione si possono effettuare a partire dal 1° agosto.

Un buon Giro d'Italia

Carlos Betancur è reduce da un buon Giro d’Italia, concluso con un quindicesimo posto in classifica generale. Classe ’89 lo scalatore colombiano era passato al ciclismo professionistico con grandi aspettative, confermate nelle prime stagioni. Dopo il quinto posto al Giro d’Italia 2013 e la vittoria della Parigi Nizza nella primavera successiva, la sua carriera ha avuto però più bassi che alti, anche con risvolti misteriosi.

Betancur ha avuto diversi problemi fisici, è aumentato molto di peso rimanendo per lunghi periodi in Colombia e arrivando alla rottura con la AG2R La Mondiale. Dal 2016 ha cercato di rilanciarsi con la Movistar, con un ruolo più da gregario e ritrovando una competitività almeno buona. Quest'anno ha ottenuto un quarto posto alla Klasika Primavera e un quinto al Gp Indurain, prima di correre il Giro d’Italia in cui si è ritrovato dietro alla sorpresa Carapaz [VIDEO] nelle gerarchie di squadra, riuscendo comunque a concludere al quindicesimo posto.