Come tutte le altre squadre professionistiche anche la Quickstep si sta rimettendo in moto per prepararsi alla stagione 2019 del grande ciclismo [VIDEO]. Reduce da un’annata strepitosa, con ben 73 vittorie, lo squadrone belga ha vissuto paradossalmente dei mesi di grande incertezza per le difficoltà a reperire degli sponsor per continuare l’attività a lungo termine. Il Team manager Patrick Lefevere è riuscito alla fine a trovare un nuovo main sponsor, Deceuninck, che da gennaio sarà il primo nome della squadra, ma il ritardo nell’accordo ha permesso a diversi corridori di andarsene portando ad una riduzione dell’organico.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Ciclismo

Quickstep, si parte dalla Costa Blanca

Il primo passo ufficiale verso la stagione 2019 della Quickstep sarà il ritiro in Costa Blanca dal 10 al 20 dicembre.

Sulle strade spagnole la squadra belga svolgerà un’importante programma di lavoro, separando i propri corridori in base agli obiettivi e ai diversi periodi in cui dovranno raggiungere il top della condizione fisica.

“Il primo campo è anche il più grande perché è l’unico con tutti i corridori e tutto lo staff, visto che a gennaio alcuni andranno in Australia” ha spiegato Koen Pelgrim, l’allenatore della squadra. “Faremo dei test, vedremo chi è più avanti e chi ha più lavoro da fare, è importante sapere dove siamo prima della nuova stagione” ha aggiunto Pelgrim, prima di entrare più specificamente nel programma del ritiro. “Faremo due blocchi di tre giorni di allenamento con una giornata facile in mezzo. Divideremo i ragazzi in tre gruppi a seconda del loro programma e della loro forma fisica.

Faremo dei lavori specifici per gli sprint, alcuni lavoreranno sulle cronometro, altri faranno lavori di resistenza a bassa intensità. Andremo anche nel velodromo di Valencia con Specialized per perfezionare le posizioni di alcuni corridori sulle bici da cronometro” ha spiegato il preparatore.

Un organico ridotto

La nuova Quickstep, o come si chiamerà da gennaio Deceuninck Quickstep, si presenterà alla stagione 2019 con un organico numericamente ridotto a soli 25 corridori, ma con una qualità sempre stellare. L’aumento di valore di alcuni corridori rimasti e le difficoltà a trovare nuovi sponsor hanno costretto Patrick Lefevere a lasciar partire alcuni pezzi pregiati della squadra e ad operare con oculatezza nel mercato in entrata.

La partenza più sorprendente è stata quella di Fernando Gaviria, il velocista colombiano che aveva ancora un anno di contratto ma che ha preferito passare alla UAE Emirates. Non ci sarà più neanche uno degli uomini storici della squadra belga, Niki Terpstra, che ha scelto una piccola formazione come la Direct Energie.

Il giovane e promettente Schachmann è stato ingaggiato dalla Bora, mentre De Plus è finito alla Jumbo e Narvaez alla Sky. Infine Eros Capecchi non è stato confermato [VIDEO]e non ha ancora trovato una squadra per continuare la sua carriera.

I nuovi sono solo due, il 21enne danese Mikkel Frolich Honorè e l’attesissimo Remco Evenepoel, il fenomeno nuovo del Ciclismo belga, già ribattezzato il nuovo Merckx. I punti di riferimento della squadra resteranno Elia Viviani per le volate, con i giovani Hodeg e Jakobsen in rampa di lancio, l'emergente Enric Mas per i grandi giri, Philippe Gilbert, Julian Alaphilippe, Bob Jungels e Zdenek Stybar per le classiche.

L'organico della Deceuninck Quickstep 2019

  • Julian Alaphilippe
  • Kasper Asgreen
  • Remi Cavagna
  • Tim Declerq
  • Dries Devenyns
  • Remco Evenepoel
  • Philippe Gilbert
  • Alvaro Josè Hodeg
  • Mikkel Frolich Honorè
  • Fabio Jakobsen
  • Bon Jungels
  • Iljo Keisse
  • James Knox
  • Yves Lampaert
  • Davide Martinelli
  • Enric Mas
  • Michael Morkov
  • Maximiliano Richeze
  • Fabio Sabatini
  • Florian Senechal
  • Pieter Serry
  • Zdenek Stybar
  • Petr Vakoc
  • Elia Viviani.